QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Zoetermeer Dagblad | Le ultime notizie sul virus del vaiolo delle scimmie e su come si diffonde

Nel 1958, nelle colonie di scimmie detenute per la ricerca scoppiò una strana malattia in precedenza sconosciuta. Questa malattia è stata chiamata vaiolo delle scimmie dal nome delle scimmie. La malattia ha mostrato sintomi simili a quelli del vaiolo.

Per coincidenza, il vaiolo delle scimmie è stato diagnosticato per la prima volta in un essere umano nella Repubblica Democratica del Congo, in un momento in cui il paese stava combattendo il vaiolo. Era il 1978. Gli sforzi della Repubblica Democratica del Congo per controllare ed eradicare il vaiolo potrebbero aver risparmiato un solo caso di vaiolo delle scimmie.

Tuttavia, casi di vaiolo delle scimmie nell’uomo sono stati segnalati in altri paesi dell’Africa centrale e occidentale. Ciò che ha scioccato il mondo nel 2022 sono stati i casi segnalati di vaiolo delle scimmie nei paesi occidentali ed europei, che non erano stati segnalati in precedenza. Umore abbassato per le attività di gioco come gioco di roulette online

Ricerca sul virus del vaiolo delle scimmie

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto la calma tra speculazioni e disinformazione sul numero di casi segnalati. Tuttavia, hanno confermato che sono stati segnalati 50 casi e hanno avvertito che presto potrebbero essere segnalati altri casi.

Casi di vaiolo delle scimmie si verificano in Europa, Stati Uniti, Canada e Australia. Sorprendentemente, la malattia ha avuto origine nell’Africa centrale e occidentale. È ancora un mistero come sia riuscito a diffondersi nei paesi europei e occidentali. Monkeypox è una lieve infezione virale. Secondo il National Health Service del Regno Unito, la maggior parte delle persone con la malattia guarisce entro poche settimane.

READ  "Più della metà dei 60enni vuole essere presa a pugni con AstraZeneca"

Per non evitare tutto il destino, ci sono poche notizie rassicuranti sul fatto che il virus non si diffonde facilmente tra le persone. Pertanto, la diffusione della pandemia di vaiolo delle scimmie è considerata piccola e improbabile. Ad oggi, non è stato sviluppato un vaccino contro il vaiolo delle scimmie. Tuttavia, il vaccino contro il vaiolo viene utilizzato come alternativa, con un tasso di efficacia dell’85%.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta lavorando con i paesi colpiti per controllare i casi segnalati e fermare la diffusione della malattia. L’organizzazione sconsigliava di stigmatizzare le vittime. Lo stigma può far sì che alcune persone colpite non cerchino le cure necessarie. Un tale scenario porterà a una diffusione inaspettata della malattia.

Inoltre, si teme che i prossimi festival e feste estivi possano accelerare la transizione. Solo uno dei casi confermati ha una storia di viaggio in un’area endemica.

Il 7 maggio 2022 è arrivata la notizia scioccante del primo caso nel Regno Unito. La vittima è arrivata di recente dalla Nigeria. Si ritiene che abbia contratto la malattia in un paese dell’Africa occidentale. Finora nel Regno Unito sono stati confermati 20 casi.

Il Regno Unito offre attualmente un vaccino contro il vaiolo per coloro che sono altamente suscettibili al vaiolo delle scimmie. Secondo quanto riferito, la Spagna ha acquistato grandi quantità di vaccini in preparazione a una minaccia imminente. Il primo caso in Australia è stato segnalato da un uomo che aveva recentemente viaggiato dal Regno Unito.

Quanto è comune il vaiolo delle scimmie?
Il vaiolo delle scimmie è un tipo di virus che appartiene alla stessa famiglia del vaiolo. Rispetto al vaiolo, il vaiolo delle scimmie è meno pericoloso e ha meno probabilità di diffondere l’infezione. La malattia era stata precedentemente segnalata solo vicino alle foreste pluviali tropicali dell’Africa centrale e occidentale. Esistono due ceppi di vaiolo delle scimmie, ciascuno unico per ciascuna delle due regioni africane.

READ  Il vaccino contro il cancro può impedire la ricrescita dei tumori dopo l'intervento chirurgico

In un caso unico nel Regno Unito, un operatore sanitario si è ammalato con un paziente. Questi ultimi casi non hanno una storia di viaggio rilevante. Ciò significa che hanno contratto la malattia localmente. Il Ministero della Salute ha consigliato a chiunque mostrasse sintomi di rivolgersi al medico.

I sintomi del vaiolo delle scimmie
● febbre

● mal di testa

● mal di schiena

● dolore muscolare

● gonfiore

La persona colpita sviluppa un’eruzione cutanea dolorosa sul viso che si diffonde ad altre parti del corpo, in particolare i palmi delle mani e la pianta dei piedi.

Come si prende il vaiolo delle scimmie?
● Stretto contatto con una persona infetta

● Attraverso la pelle, le vie respiratorie, gli occhi, il naso o la bocca danneggiati

● Contatto diretto durante il rapporto

● Contatto con animali infetti come scimmie, ratti e scoiattoli

● Contatto con oggetti contaminati come lenzuola e vestiti