QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Aspetto.  Mia, 21 anni, apparsa nel primo video di Hamas, ritrova la famiglia: “Non la lascerò più sola” |  Il conflitto israelo-palestinese

Aspetto. Mia, 21 anni, apparsa nel primo video di Hamas, ritrova la famiglia: “Non la lascerò più sola” | Il conflitto israelo-palestinese

Ieri sera Hamas ha rilasciato Mia Shem, 21 anni, insieme ad altri sette ostaggi israeliani. Il gruppo terroristico aveva rapito la giovane donna dopo il sanguinoso festival musicale Supernova al confine di Gaza. È apparso anche nel primo video pubblicato da Hamas di un ostaggio.


TVdB


Ultimo aggiornamento:
08:20


fonte:
The Guardian, I tempi di Israele

Mia Shim, 21 anni, tatuatrice di origini franco-israeliane, è stata presa in ostaggio dopo il massacro di Hamas del 7 ottobre al festival Supernova nel sud di Israele, vicino al confine di Gaza. Nell’attacco sono stati uccisi 364 partecipanti al festival e circa altri 40 sono stati rapiti. Durante la strage Mia ha mandato un messaggio a un’amica: “Vieni a salvarci, ci sparano”.

A metà ottobre, la giovane donna è apparsa in un video pubblicato da Hamas sui social media. Questa è stata la prima volta che il gruppo terroristico ha pubblicato le foto di un ostaggio.

Mia dice nel video che il suo braccio è stato ferito durante il rapimento. “Mi hanno operato qui per tre ore. Si sono presi cura di me e mi hanno dato le medicine.” “Adesso sto bene, ma vorrei che mi riportassero a casa il più presto possibile (…).” Per favore, fateci uscire di qui il prima possibile.”

Aspetto. “Portateci fuori di qui il più presto possibile”: Mia (21 anni) è apparsa nel primo video di un ostaggio liberato da Hamas

“Una grande gioia”

Ieri sera Mia si è finalmente riunita alla sua famiglia. Le foto del momento toccante la mostrano mentre piange tra le braccia di sua madre, Keren, e di uno dei suoi fratelli.

READ  Le immagini satellitari mostrano le terribili conseguenze degli incendi in Europa e nei dintorni | All'estero

Il padre di Mia, David, ha detto al canale di notizie israeliano N12: “Prima sua madre l’abbraccerà e poi la terrò tra le mie braccia”. “Questo è il giorno più bello della mia vita. È una ragazza meravigliosa. Non la lascerò sola a lungo”, ha detto.

© Immagini Notizie

Notizie fotografiche
© Immagini Notizie

Anche il presidente francese Emmanuel Macron ha risposto alla liberazione della franco-israeliana Mia. “Condivido questa grande gioia con la sua famiglia e il popolo francese”, ha scritto su X.