QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dany Verstraeten dà un’occhiata al controverso rapporto “Zillion”: “Gli spettacoli porno che ti danno ancora le orecchie rosse” | Televisione

TelevisioneNon è mai troppo tardi per qualcosa di nuovo, quindi Danny Verstraten (66) presenta la sua prima serie online dopo 33 anni di esperienza come conduttore di notizie. “È speciale che i miei capelli grigi trovino ancora un pubblico così ristretto”, dice l’introduzione, ripercorrendo i rapporti più diffusi di trent’anni di “Telefacts”. Il suo nuovo progetto è iniziato con una trasmissione della leggendaria serie “Zundays in Zillion”, quando gli spettacoli porno illegali erano comuni sulla pista da ballo.


Jacob de Bruyne


Ultimo aggiornamento:
07:08

“Quindi non è stato facile scegliere”, dice Verstraeten, che ha dovuto esaminare diverse centinaia di rapporti sul programma di quindici anni che aveva condotto per “Danny’s Choice”. Fondamentalmente abbiamo cercato di individuare argomenti che sono ancora attuali oggi. L’episodio uno, Secret Report in Zillion, ne è un buon esempio. Un film sulla discoteca uscirà questo autunno, quindi è bello vedere come sono andate davvero le cose”.

La serie in quattro parti, di cui un nuovo episodio appare ogni venerdì su hln.be, include un rapporto del 1992 sull’impero moneytron del dubbio milionario Jean-Pierre van Rossum o il rapporto segreto di Thomas van Hemeldonk dalla cella di Marc Dutro. . Ma Danny inizia guardando i famosi “Zundays” alla discoteca Zillion di Anversa. “Zundays”, con la “z” di “senza biancheria intima”, anche il regista Frank Verstraeten chiamò quegli eventi all’epoca.

spettacoli porno

In quelle notti, attori porno assoldati dominavano la pista da ballo. Per somme enormi e sullo sfondo di ritmi di danza insoliti, hanno mostrato le arti in piccoli teatri che si sono esibiti davanti alla telecamera. “Le serate erano più decadenti che decadenti, erano gli spettacoli erotici e il porno che ti davano ancora le orecchie rosse”, dice Danny. “Nulla è stato lasciato all’immaginazione. Ma gli spettacoli erano illegali anche per indecenza pubblica, soprattutto perché anche i minorenni frequentavano le discoteche”.

READ  riconsiderare. "Kevin può scoparsi da solo": "Più sforzo del previsto" | Guardare la guida

Ma il rapporto più straordinario era un altro, secondo Verstraeten. Nel 1994, il collega Peter Van Camp andò a Los Angeles per visitare la scontenta principessa Mary Christine, figlia del re Leopoldo III e della sua seconda moglie Lillian Bayles. Ha parlato del suo rapporto molto difficile con la famiglia reale e sua madre e dei litigi che ha avuto con loro. Ha anche detto di essere stata una vittima di stupro. La testimonianza che ha suscitato shock nel nostro Paese, con 1,7 milioni di telespettatori, è anche la trasmissione televisiva più vista fino ad oggi”.

bug di notizie

“Telefacts” – oltre al riferimento inglese a “televisione” e “fatti”, anche un gioco di parole dell’allora moderno mezzo di comunicazione, “telefax” – divenne famoso con Verstraeten come presentatore. Tra il 1991 e il 2006, padre di due figli, ha iniziato quasi tutte le sue trasmissioni. “Avevo 35 anni quando ho iniziato allora”, dice Verstraeten. Giovane, motivata, che lavorava giorno e notte per il lavoro. All’epoca ricopriva la carica di tenente colonnello Daniel Boyle, ma questo lavoro temporaneo alla fine si trasformò in un lavoro per quindici anni (ride). È stato un bel cambiamento rispetto al digiuno il mondo frenetico di “VTM Nieuws”, che all’epoca avrebbe dovuto iniziare da zero”.

Verstraeten opera lì ininterrottamente da 33 anni. Anche due anni dopo l’età pensionabile, Verstraeten è ancora un’emittente televisiva ogni domenica pomeriggio. “Sono contento che sia ancora possibile, perché non riesco a superare questo bug di notizie. Spesso mi perdo le feste di famiglia la domenica, ma dopo molto tempo mi compenso con la famiglia”. Non c’è dubbio da fermarsi, e ora sta dimostrando il suo debutto anche nella serie online. “È davvero speciale che i miei capelli grigi stiano ancora trovando la loro strada verso un pubblico nuovo e giovane su Internet”, sorride Danny. “Speriamo che questa serie permetterà alle nuove generazioni di imparare qualcosa sulle novità del passato”.

READ  Il figlio più giovane di Michael Jackson parla per la prima volta di suo padre: 'Voleva migliorare la vita delle persone' | Famoso

“Danny’s Choice” un nuovo episodio ogni venerdì su hln.be.

Vedi anche: trailer “La scelta di Dany”.

Leggi anche:

un’intervista. Susie Hendrix, 64 anni, in pensione: “Durante gli attacchi dell’11 settembre, ero su un aereo per New York”

un’intervista. Birgit Herteler, l’ultima presentatrice di VTM: “Questa è la prima volta che ho pensato: quanto sei matto quando vuoi farlo?”

La scelta di Danny: Lo Zillion © VTM