QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ecco perché il regista Steven Spielberg si rammarica di “Jaws”: “Me ne pento ancora oggi” | mondo dello spettacolo

FilmSteven Spielberg (76) ha affrontato il thriller “Lo squalo” nel 1975. Ma dopo tutti questi anni, il regista premio Oscar ha qualcosa da dire. In un’intervista con Desert Island Disk della BBC, ha ammesso di sentirsi in colpa per il declino della popolazione di squali. “Mi dispiace davvero.”


JOVS



Fonte:
The Hollywood Reporter, Persone, BBC Desert Island Discs, Natura

“Jaws” parla di un grande squalo bianco che terrorizza una città costiera immaginaria il 4 luglio e causa molte vittime. L’immagine veramente erotica è stata un grande successo nel 1975. Ma c’è qualcosa per cui il regista alternativo Steven Spielberg sta ancora lottando. Durante un’intervista con ‘BBC’, ha ammesso di sentirsi in colpa. “Fino ad oggi rimpiango la morte degli squali a causa del libro e del film. Me ne rammarico davvero. “Continua:” Questa è una delle cose di cui ho ancora paura. Io stesso non vengo mangiato da uno squalo , ma quegli squali sono in qualche modo arrabbiati con la follia dei cacciatori pazzi. Mi dispiace davvero per questo.”

Da quando il film “Lo squalo” ha dominato i cinema nel 1975, il numero di squali (e razze) negli oceani è diminuito di oltre il 70% a causa della pesca eccessiva, sì. Questo è emerso da uno studio su Nature lo scorso anno. Inoltre, più di un terzo di tutte le specie di squali è a rischio di estinzione.

Nessun risentimento

Il defunto autore Peter Benchley ha scritto il libro del 1974 ed è stato anche co-sceneggiatore della sceneggiatura del film. In precedenza aveva parlato di rimpianti simili in LA Time. “Con quello che so ora, non potrei mai scrivere questo libro oggi. Gli squali non prendono di mira gli umani e di certo non serbano rancore”. Questo è il motivo per cui, dopo l’uscita del suo libro, ha trascorso la maggior parte della sua vita a fare una campagna per salvare le creature oceaniche. “Non esiste uno squalo canaglia con un debole per la carne umana. In effetti, gli squali raramente prendono più di un morso dagli umani perché siamo così magri e contrari a loro”.

READ  Angelina Jolie pubblica per la prima volta su Instagram e condivide...

Guarda. Rimorchio di mascelle.

Leggi anche:

L’ET originale è all’asta per 2,45 milioni di euro

Jan Verheyen mostra la sua impressionante collezione di film horror: “Alcuni valgono un sacco di soldi” (+)

Il regista James Cameron su Avatar: The Way of Water: “Prendere un profitto? Non so se sia possibile.” (+)