QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Forse i produttori si preoccupano soprattutto di fare rumore

Forse i produttori si preoccupano soprattutto di fare rumore

Fino a che punto ti spingeresti ad accusare qualcuno che non è più in grado di difendersi? Apparentemente, se hai guardato il primo episodio di Van Rossem Aspetto.

Nella serie di documentari su uno dei truffatori più famosi delle Fiandre, Jean Bocquy, autoproclamato anarchico e membro del partito ROSSEM, può annunciare senza battere ciglio che il giovane Jean-Pierre – allora di circa 7 anni – aveva messo le sue due dita in “Il fratello minore è un anno più o meno sotto il camion.” Ha spinto.

Una versione diversa della storia che Jean-Pierre Van Rossem ha sempre raccontato, ma Boquoy ne è sicuro. Il motivo dell'”omicidio”? Gelosia, perché lui e suo fratello gareggiavano per l’amore dei suoi genitori. Ne era sicuro? Il punto di padre Van Rossem è stato anche quello di ammettere immediatamente nella frase successiva che “non ne ha veramente parlato con il padre”, ha detto Bockoy.

“Questa è un’accusa seria”, ha osservato l’intervistatrice, Elsie Byers, che una volta era caporedattrice Benvenuti a tutti E ora scrittore e regista televisivo – immediatamente. Giustamente, ovviamente. Ma perché un’accusa del genere sfugge al tavolo della redazione? Perché a Boquoy è permesso accusare postumo Van Rossum di omicidio “più o meno”? Perché rappresenta un valore aggiunto al rapporto? Oppure semplicemente dai a tutto un piccolo extra Succoso Produrre?

Ma semplicemente non è necessario se si vuole denunciare Van Rossem. C’è abbastanza da raccontare sulla vita di quest’uomo: le sue pratiche fraudolente, la sua audacia in Formula 1, la sua vita personale – mostrare amore e affetto era molto difficile, come dimostrano le testimonianze dei suoi figli.

READ  Un'opera poco conosciuta dello studio di Sir Pieter Bruegel il Vecchio scoperta sull'Isola del Canale di Guernsey

Poi ci sono i suoi rapporti con le donne. La testimonianza della figliastra, che lo accusa di cattiva condotta sessuale, la dice lunga a questo proposito.

C’è un bellissimo documentario a riguardo, ma è meglio non essere uno che salta da un argomento all’altro. Non esiste un resoconto dettagliato delle discussioni volgari o del numero di donne con cui Van Rossem può o meno condividere il letto.

E certamente non un documentario che presenta persone come Frank Verstraeten, un altro truffatore condannato, e li ringrazia Un’infinità Può essere di nuovo comprensivo. O peggio: Dennis Blackmagic. Un uomo, già condannato per crimini sessuali su minorenni e ora nuovamente sotto processo per aver violentato otto donne, può vantarsi di aver già dormito con un migliaio di donne. Puoi chiamarlo controllo dei fatti, è per lo più rancido.

“Tutti volevano Van Rossem nel loro show”, spiega Goedel Leekens Van Rossem. “Sapevi in ​​anticipo che ci sarebbe stato rumore, e questa era l’intenzione”, dice l’onesto Jan Van Rompay, a proposito di un articolo del suo talk show con Van Rossem.

Forse produttori Van Rossem Soprattutto su questo: campagna pubblicitaria, sperando di aumentare il numero di visualizzazioni.

Van Rossemogni giovedì su VTM e su VTM Go.