QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Funziona anche senza Mourinho: Lukaku regala la vittoria alla Roma con un gol e un assist |  gli sport

Funziona anche senza Mourinho: Lukaku regala la vittoria alla Roma con un gol e un assist | gli sport

Daniele De Rossi non ha mancato il suo esordio sulla panchina della Roma. Grazie al suo attaccante Romelu Lukaku. Il Diavolo Rosso ha segnato il primo gol e pochi istanti dopo ha fornito un assist brillante.

Cinque cambi in casa Roma dopo la sconfitta irrimediabile contro il Milan. Il nuovo allenatore Daniele De Rossi voleva lasciare il segno e dimenticare in fretta Mourinho nell'andata contro l'Hellas Verona. Nessun cambio in attacco Non è facile mettere in panchina un attaccante come Romelu Lukaku.

I suoi compagni di squadra adorano fargli visita. A volte un po' troppo. Eduardo Bove era solo davanti alla porta, ma ha restituito la palla a Big Rom. Non sono riuscito a finire, l'occasione è andata perduta. Dieci minuti dopo, El Shaarawy è riuscito a fermare tre giocatori. Anche l'italiano si guarda bene attorno e serve Lukaku che viene crossato. Questa volta colpisce. Il suo nono in questa stagione.

©Reuters

Lukaku sta migliorando sempre di più nel gioco e anche lui gioca a calcio. Poco prima della mezz'ora il Diavolo Rosso avanza da destra. Vale la pena vedere la croce che segue. El Shaarawy deviava ancora e Pellegrini riusciva a concludere la palla. Che inizio per Rossi.

AP
© AP

La parte più difficile è già alle nostre spalle. Volochno sembra ripristinare la tensione con il gol del pareggio subito dopo la fine del primo tempo, ma viene annullato per un errore in attacco. Il Verona per molto tempo ha rifiutato di riportare la tensione. Dopo un fallo di mano dei romani, la palla ha colpito il dischetto, ma Duric ha sbagliato il calcio di rigore.

READ  La coppia esigente Mathias e Anushka deve finire di 'comprare la tenda': 'Kinga e io smettiamo di cercare' | mondo dello spettacolo

Poi Folorushno ci ha provato da lontano. Questa volta con successo. Rui Patricio non ha fatto bella figura, ma agli ospiti non importa: 2-1.

Non esiste più un pericoloso attacco finale. La Roma sa cosa vuol dire vincere ancora.