QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gangster sotto processo per l'omicidio di Tupac Shakur chiede al giudice gli arresti domiciliari: “Non c'è pericolo per la società” |  celebrità

Gangster sotto processo per l'omicidio di Tupac Shakur chiede al giudice gli arresti domiciliari: “Non c'è pericolo per la società” | celebrità

celebritàDuane Davis, 60 anni, un ex mafioso di Los Angeles accusato di aver ucciso Tupac Shakur nel 1996, ha intenzione di chiedere a un giudice martedì di metterlo agli arresti domiciliari in attesa del processo a giugno. I suoi avvocati dicono che Davis è in cattive condizioni di salute e non rappresenta un pericolo per la società.

Dall'omicidio dell'icona dell'hip-hop Tupac Shakur a Las Vegas nel 1996, è in corso un'indagine approfondita sui possibili autori. La principale sospettata per eccellenza è Duana Davis, il famigerato boss della mafia di Los Angeles. Anche se il suo processo non avrà luogo fino al prossimo giugno, e fino ad allora Davis trascorrerà un po' di tempo dietro le sbarre, richiederà gli arresti domiciliari la prossima settimana. I suoi avvocati lo hanno appena annunciato al New York Post:

“Davis è in cattive condizioni di salute e non rappresenta più un pericolo per la comunità. No, non fuggirà per evitare il processo.” Gli avvocati chiedono inoltre che il giudice fissi la cauzione di Davis a 100.000 dollari.

(Leggi di più sotto l'immagine)

Duane Davis si è dichiarato non colpevole il 2 novembre presso il tribunale della contea di Clark in Nevada. © Getty Images tramite AFP

Dal suo arresto il 29 settembre, Davis è rimasto in carcere senza cauzione. Ciò significa che non può essere “riscattato”. Davis si sta ancora dichiarando non colpevole, quindi chiederà al giudice agli arresti domiciliari di scontare la pena fino al processo di giugno.

L'omicidio di Tupac

Davis è accusato di aver ucciso Tupac Shakur nel 1996. Secondo numerose testimonianze, inclusa quella di suo figlio, Davis avrebbe orchestrato la sparatoria del 1996 di cui Tupac divenne la vittima.

READ  Prima apparizione in 'Traditori': 'Anche un altro traditore inizia a farmi pressioni'

Robert Arroyo, uno degli avvocati di Davis, ha detto all'Associated Press di non aver visto prove che un testimone fosse stato nominato o minacciato. Tutta la sua squadra sostiene inoltre che queste affermazioni non sono vere e che sono state fatte per “puro intrattenimento e scopi di guadagno”.

Se condannato, Davis potrebbe trascorrere il resto della sua vita in prigione nel Nevada.

Guarda anche. Le foto mostrano l'arresto del principale sospettato nel caso Tupac

“L’uomo che ha bruciato il suo corpo è scomparso con il sole del nord”: perché così tante persone sono convinte che Tupac sia ancora vivo (+)

Accusato dell'omicidio Tupac Shakur insiste: “Sono innocente”

Il sospettato dell'omicidio del rapper Tupac Shakur affronta dopo 27 anni: chi è Duane Keith “Keefe D” Davis? (+)