QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Google smette di mostrare le versioni cache dei siti web nei risultati di ricerca – IT Pro – Notizie

Google ha rimosso i collegamenti alle cache delle pagine dai risultati di ricerca. È sempre stato possibile accedere alle versioni indicizzate precedenti del sito tramite un collegamento alla cache, ma Google non ritiene più rilevante questa opzione.

Dipendente di Google Danny Sullivan conferma La funzione cache non è più visibile nei risultati di ricerca. Gli utenti possono sempre fare clic per ottenere ulteriori informazioni su una pagina nei risultati di ricerca e trovare lì la cache della pagina. Questa era la pagina indicizzata da Google, che a volte potrebbe mostrare informazioni diverse, ad esempio se la pagina è stata aggiornata di recente.

Secondo Google la funzione non è più rilevante, dice Sullivan. La funzione cache è stata introdotta anni fa, principalmente come alternativa alla visita di un sito Web se il sito Web originale non si caricava, ad esempio a causa di una connessione scadente. “Oggi le cose sono migliorate molto. Ecco perché Google ha deciso di eliminare questa funzione”, afferma.

Google ha iniziato lentamente a rimuoverlo alcuni mesi fa. Alcuni utenti In realtà l'ho notato all'inizio di dicembre dell'anno scorso. Google indica l'uso Console di ricerca di Google Per gli utenti che desiderano vedere una versione memorizzata nella cache del sito. Esistono anche molte alternative alla visualizzazione di vecchie pagine web, ad es Macchina del ritorno.

READ  Atlas Fallen non è simile a uno spirito, "più simile a Horizon: Forbidden West"