QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ha ingannato il sindaco di Berlino durante una conversazione “deep fake” con il collega di Kiev Klitschko

L’ex pugile e sindaco di Kiev Klitschko hanno chiesto un’indagine. © EPA-EFE

Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, ha inavvertitamente ingannato molti sindaci europei con i cosiddetti video “falsi”. Pensavano di parlare con Klitschko tramite chat video, ma le foto erano false. Se ne sono resi conto solo quando all’improvviso hanno iniziato a ricevere strane domande dal sindaco ucraino.

In Germania è già in corso un’indagine su una persona che, con l’aiuto della tecnologia “deep fake”, ha finto di essere Klitescu al sindaco di Berlino Franziska Jaffe. La polizia sospetta che il motivo dell’incidente sia politico.

Secondo la portavoce del sindaco, i primi 15 minuti di conversazione sono andati normalmente, ma sono stati discussi argomenti che destavano sospetti nel sindaco.

“Il primo quarto d’ora è stato del tutto insignificante”, ha detto la portavoce di Jeffrey, Lisa Frerich. Riguardo alla videochiamata, dice: “Il signor Klitschko avrebbe chiesto quanti rifugiati ucraini ci fossero a Berlino, come li abbiamo affrontati, quali fossero i numeri… una conversazione perfettamente normale, come ci aspettavamo”.

Parata LGBT a Kiev

Ma poi sono comparsi temi che hanno destato sospetti. Ad esempio, l’uomo, che assomiglia a Klitschko, voleva sapere se molti ucraini in Germania stavano cercando di ottenere benefici sociali. Ha anche chiesto se Berlino potesse consigliare e aiutare Kiev nell’organizzazione di una parata gay e transgender. “Una strana domanda per un sindaco della capitale di un Paese in guerra”, dice Frereich. Quindi taglia un attimo.

L’ambasciatore dell’Ucraina in Germania ha successivamente confermato che Jevi non aveva parlato con Klitschko e quindi è possibile che fossero coinvolti dei deepfake.

Il portavoce del sindaco di Madrid Jose Luis Martinez Almeida ha confermato di essere stato contattato dal falso Klitschko. Riagganciare anche la chiamata.

Non si sa chi ci sia dietro la truffa.

Il sindaco di Berlino Franziska Jaffee ha già affermato di voler davvero parlare con la sua collega di Kiev il prima possibile. Ma poi tramite una linea sicura.

READ  Sostenitore britannico che ha predetto il numero esatto di voti per Boris Johnson: "Sarei sorpreso se in autunno fosse ancora primo ministro" | All'estero