QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I coltivatori di champagne hanno un anno record e per questo devono ringraziare anche i belgi

© BELGA

I coltivatori di champagne francesi hanno avuto un anno record. Hanno avuto il fatturato più alto di sempre e venduto il maggior numero di bottiglie in dieci anni, secondo la Commissione Champagne. Noi belgi ne siamo responsabili.

Le condizioni climatiche favorevoli, ma anche la corona hanno indubbiamente giocato un ruolo. Non potevamo fare niente, non ci era permesso fare niente. Quindi ogni tanto apriamo una bottiglia di champagne per tranquillizzarci. In precedenza si prevedeva che il 2021 sarebbe stato un buon anno per i coltivatori di champagne, ma i numeri sono migliori di quanto si pensasse inizialmente, a quanto pare.

Il fatturato ha raggiunto i 5,7 miliardi di euro, il livello più alto di sempre. In totale, nel 2021 sono state vendute 320 milioni di bottiglie di champagne; L’importo più alto in 10 anni”, afferma Jean-Marie Barrillier, amministratore delegato del marchio di champagne Moët & Chandon e presidente del consiglio di amministrazione di United Champagne Houses in Francia.

Nella stessa Francia, l’anno scorso sono state vendute 140 milioni di bottiglie di bollicine, le stesse di prima della crisi del Corona. In particolare le esportazioni sono cresciute notevolmente.

L’Europa ha fatto bene, così come gli Stati Uniti, l’Australia e il Canada. Solo in Asia ha bevuto meno bollicine.

Dopo gli Stati Uniti, la Gran Bretagna (29 milioni di bottiglie), la Germania (15 milioni) e l’Australia 12 milioni sono i maggiori acquirenti. E noi? Al di fuori degli stessi francesi, i belgi sono i maggiori consumatori di champagne, misurati pro capite”.

READ  Putin vuole salari e benefici più alti per i dipendenti pubblici per stimolare l'economia | all'estero