QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I giovani contribuiscono per circa il 20 per cento del loro contributo all’acquisto di immobili | consumatore

Il contributo privato per l’acquisto di una casa, appartamento, terreno o ristrutturazione è in costante aumento. In media, questo contributo privato è di circa il 27 per cento del prezzo di acquisto; Di conseguenza, il 73% è stato preso in prestito, secondo i dati del leader di mercato BNP Paribas Fortis. Ciò rappresenta un aumento di 3 punti percentuali rispetto al 2020, mentre i prezzi degli immobili sono nuovamente aumentati notevolmente.




Per i mutuatari sotto i 30 anni, il rapporto, il rapporto tra l’importo del tuo mutuo ipotecario e il valore della tua casa, è dell’82%, quindi pagano in media il 18% del proprio denaro. “Questo rapporto è il più basso che abbiamo mai visto nella nostra banca”, ha affermato Tim Spielmans, preside responsabile dei mutui ipotecari.

La Banca nazionale ha invitato le banche belghe a prestare la massima cautela nella concessione di prestiti per l’acquisto di case. Ha imposto una soglia di “prestito a valore” di un massimo del 90 percento per una casa occupata dal proprietario e dell’80 percento per una casa in affitto, con opzioni limitate per deviare da quella.

generazione y

Questa soglia non scoraggia i giovani acquirenti, secondo i dati annuali di BNP Paribas Fortis. Un quarto di tutti i prestiti del leader di mercato è andato a giovani che acquistavano la prima casa; Era un terzo in più rispetto al 2020. All’epoca c’era ancora un impatto negativo del bonus abitativo, che è stato cancellato a fine 2019. “Se aggiungiamo la fascia da 30 a 35 anni, quattro su di dieci verranno assegnati”, ha detto giovedì. Ringraziamenti per questa generazione Y”.

READ  Nessuna chiusura, ma azioni aggiuntive e una 'chiave omikron': se ne occuperà oggi il comitato consultivo

L’età media per acquistare una casa è di 39 anni.