QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il caporedattore di “Table of Four” si dimette dopo un giorno: “Gert Verholst non è nemmeno venuto alla riunione dopo il tumulto” | Instagram HLN

TelevisioneElias van Dengenen, editore di The Table of Four, ha lasciato il programma dopo un solo giorno questa settimana. Lo ha fatto dopo il dibattito di Gert Verholst durante la prima trasmissione del suo nuovo talk show, in cui la n-word è citata più volte. “L’ho trovato imbarazzante e irrealistico. Quanto puoi essere banale?”, ha detto Van Dingenen in un articolo di opinione su De Morgen.

Van Dingenen, che aveva lasciato il suo lavoro al Vluchtelingenwerk Vlaanderen per il “Table of Four”, iniziò il suo nuovo lavoro con buon umore. I file sono stati preparati per gli episodi futuri, gli esperti di energia sono stati interrogati e l’atmosfera era buona. Mi sentivo come se avessimo avviato un programma solido con una forte redazione”, afferma De Morgen. Ma il previsto dibattito “rumoroso” sul tema del “risveglio” è sfuggito di mano. “Alle 20:00, ho avuto il cuore spezzato nel vedere il mio capo ha pronunciato la parola n una trentina di volte durante una trasmissione in diretta il mio primo giorno di lavoro. L’ho trovato imbarazzante e surreale, stare seduto davanti al grande schermo fuori dallo studio di dibattito. Quanto puoi essere ultraterreno? “

Ma quello che è realmente successo con Van Dingenen è stato il modo in cui ha gestito la questione il giorno successivo. “Avevo deciso da solo che se il signor Verholst fosse stato presente alla riunione di redazione, gli avrei fatto alcune domande. Non sembrava aver ritenuto necessario essere presente al debriefing del primo turbolento episodio. Quindi ho si è dimesso. Le scuse di Verhulst sono state trovate anche nella trasmissione La sera non basta”. Opinione.

READ  Grace, 18 anni, vince "The Voice of Flanders"

“Sfortunato, ma totalmente giustificato”

SBS Belgio ha ora risposto al trambusto che è sorto. “Come abbiamo visto e letto nei giorni scorsi, il dibattito acceso si sta agitando molto nelle Fiandre”, si legge in una nota. “Ci sono molte opinioni e sentimenti che prendiamo molto sul serio, perché la diversità e l’inclusione sono due temi importanti all’interno della famiglia Play su cui si sta lavorando duramente, anche dietro le quinte”.

È vero, uno dei redattori ha deciso di dimettersi dopo pochi giorni. Entrambe le parti si sono separate in buoni rapporti dopo una discussione aperta. È sempre un peccato che le persone se ne vadano, ma tutti hanno tutto il diritto di prendere quella decisione. Insieme a tutti gli altri nello show, Gert fa del suo meglio ogni giorno per offrire un buon talk show. C’è sempre spazio per il dibattito e la conversazione aperta all’interno della redazione”.

Guarda anche: Gert Verholst e James Cook possono essere visti di nuovo insieme in Dimentica Barbara

Leggi anche

Gert Verholst si scusa dopo aver risvegliato la discussione in “Il tavolo dei quattro”: “Siamo spiacenti se abbiamo fatto del male a qualcuno”

Ho visto? “Tabella dei quattro”: “Risate verdi con Geert” (+)

Battlefield all’inizio della stagione TV: “Table of Four” di Gert Verholst attira solo 200.000 spettatori