QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il confronto tra “Il Belgio non funziona” / “Il Belgio funziona” della N-VA e Open Vld dà inizio alla campagna elettorale

Il confronto tra “Il Belgio non funziona” / “Il Belgio funziona” della N-VA e Open Vld dà inizio alla campagna elettorale

Ciao lettore,

È stata un’altra bellissima intervista rilasciata da Bart de Wever ai suoi colleghi tendenze ha dato. Anche il capo della N-VA, che di certo non ha una faccina sorridente quando guarda al futuro, appare cupo. “In realtà ho perso ogni fiducia nella nostra capacità di realizzare riforme degne di questo nome a livello federale”, ha ammesso alla rivista economica. “Non credo più al livello federale. Vedo anche le urne. La possibilità di realizzare una politica economica di centrodestra ispirata al liberalismo è semplicemente zero. (…) Non è più possibile creare un governo federale in questo Paese che può salvare la nostra prosperità”.

Ciò è notevole perché lo stesso De Wever aveva recentemente annunciato che, come leader del partito alla Camera dei Rappresentanti, era anche pronto a diventare il prossimo primo ministro federale del paese. Anche solo cercare partner per l’alleanza sarà una sfida dopo questa intervista. “Spero che i Vivaldiani crollino. Non rimango una sola parola. È la ricompensa che meritano, soprattutto per l’Open Vld. Guy Verhofstadt era solo un imbroglione e Alexander De Croo va ancora oltre”.

De Wever è annoiato dalla domanda sempre ripetuta se il suo partito voglia o meno sedere in un governo fiammingo con l’estrema destra. Dopo la grande vittoria di Geert Wilders in Olanda, questa domanda è diventata ancora più importante. In tendenze De Wever dice che un forte VB potrebbe essere adatto a lui tatticamente: “Se N-VA e Vlaams Belang insieme sono imbattibili nel parlamento fiammingo, questo ci dà la leva per svolgere il lavoro federale”.

La linea dura della N-VA è interessante perché Open Vld, attraverso il primo ministro De Croo, va esattamente nella direzione opposta. De Croo ha lanciato la campagna elettorale con un libretto carico di ottimismo sul futuro e sul Paese. In occasione della presentazione del libro, De Croo ha citato una citazione significativa da una conversazione con l’esperto europeo Hendrik Vos sul nostro giornale: “Il mondo non è un film Disney, i problemi sono complessi”. La contraddizione tra “Il Belgio non funziona”/”Il Belgio funziona” di N-VA e Open Vld è ciò che ha portato avanti la campagna elettorale. Sarebbe fantastico assistere a quello scontro.

READ  L’UE fa il primo passo per utilizzare le risorse russe per ricostruire l’Ucraina Guerra Ucraina-Russia

De Croo era anche grato al compagno di partito di De Wever, Theo Francken. Franken si è rivolto al Primo Ministro ai media israeliani in un inglese scarso e con una calligrafia schietta durante la sua tanto discussa visita in Israele. Secondo Franken, De Croo scelse la linea palestinese, ignorando il crescente antisemitismo nel suo paese. Questo non è vero due volte. Ciò offre al Primo Ministro una grande opportunità per far sentire la voce della moderazione e criticare la “politica di distruzione” perseguita da altri.

È arrivato un po’ tardi, alla fine dell’era, ma sembra che De Croo e il suo partito stiano ancora difendendo con vigore il primato di Vivaldi. In la mattina Il vice primo ministro di Vooroit Frank Vandenbroucke è già sulla stessa strada.

Vivaldi II è già in lavorazione? Tuttavia, fai attenzione. Sembra che l’energia nucleare sia già tornata ad essere un inevitabile punto di contesa. Dopo MR, anche Open Vld aggira completamente la questione nucleare, chiedendo la costruzione di nuove centrali nucleari. Ciò sembra indicare l’ambizione di formare un nuovo governo senza i Verdi. Se i risultati del sondaggio lo consentono, è un grande “se”.

Questa non è stata l’unica svolta fatta da Open Vld. Il nuovo ministro dell’Interno fiammingo, Gwendoline Rhoten, ha dichiarato questa settimana che la fusione dei comuni in entità più grandi non è affatto convincente. Così facendo, traccia una grossa croce contro la politica annunciata non molto tempo fa dal suo predecessore, Bart Sommers.

È logico che i partiti traccino nuove linee nel periodo che precede le elezioni. Ma le curve che fa Open Vld sono molto strette.

READ  Il carattere fiscale contiene più simboli, ma meno resi semplificati | Economie