QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il direttore della sanità pubblica sottolinea la necessità di informazione e l'uso del preservativo contro l'HIV/AIDS – Suriname Herald

Il direttore della sanità pubblica sottolinea la necessità di informazione e l'uso del preservativo contro l'HIV/AIDS – Suriname Herald

La prevalenza dell’HIV tra le persone di età compresa tra 15 e 49 anni è dell’1,6%, con una stima di 7.200 persone che vivranno con l’HIV nel 2022 (intervallo: da 5.900 a 8.500). Sia il tasso di infezione da HIV che la mortalità correlata all’HIV mostrano una tendenza in aumento. Dal 2010, l’UNAIDS ha osservato un aumento dell’11% delle nuove infezioni da HIV nel paese (meno di 500 nuove infezioni all’anno).

Alcuni gruppi di popolazione sono colpiti in modo sproporzionato dall’HIV. Tra le lavoratrici del sesso, il tasso di prevalenza dell’HIV è stimato al 2,1% nel 2023, mentre tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) era del 16,6 nel 2018.

Nel 2023, è stato intervistato un piccolo campione di lavoratori del sesso uomini e transgender e si è scoperto che la prevalenza dell’HIV in questo gruppo era del 40%.

“Non farlo senza preservativo, ma rimandare il rapporto sessuale per prevenire l’infezione da HIV”, è la risposta di Rakesh Gajadhar Sukol, direttore del ministero della Salute, alla domanda su cosa verrà fatto per contrastare lo spaventoso aumento dei casi di HIV/AIDS in India . Paese. L'uso del preservativo è importante perché non è noto chi sia affetto da HIV/AIDS.

Si è verificato un aumento del numero di infezioni da HIV/AIDS. Secondo Jagdar Sokol questo aumento è notevole rispetto agli ultimi anni. Nota che anche il numero dei trattamenti è aumentato.

Se le coppie stanno iniziando una relazione a lungo termine, può essere offerta loro consulenza e guida prima di iniziare una relazione sessuale. Non c’è sesso migliore che avere l’HIV/AIDS. “Siamo usciti da un periodo difficile, il periodo pandemico in cui eravamo nella crisi del Covid-19. Ora siamo entrati in una fase più calma, anche se soffriamo ancora di una crisi di fuga dei cervelli”, afferma Sokol.

READ  Il numero di casi segnalati della malattia è diminuito nel 2021

Secondo Jagdar Sokol, il Ministero della Salute opera secondo una politica a quattro binari quando si tratta delle persone che vivono con l'HIV. La politica include quanto segue:
– Monitorare tutti i numeri per un follow-up continuo.
– Garantire che vengano condotti test sufficienti e lanciare campagne nazionali per motivare quante più persone possibile a sottoporsi al test.
– Rafforzare i servizi di sostegno attraverso lo sviluppo delle capacità e la formazione.
– Mantenere la consapevolezza e fornire preservativi adeguati per rendere le persone consapevoli dei pericoli del sesso non protetto.

Inoltre, dovrebbero essere disponibili farmaci adeguati per ridurre il rischio di trasmissione del virus da madre a figlio. Il direttore della sanità pubblica afferma che l’istruzione sia per i giovani che per gli adulti rimane essenziale.

Bisogna essere consapevoli che avere rapporti sessuali non protetti rappresenta un'opportunità per contrarre malattie sessualmente trasmissibili, tra cui l'epatite B e l'HIV/AIDS. È fondamentale diffondere questo messaggio e adottare un approccio coordinato per combattere la diffusione di queste malattie.