QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il discutibile post australiano sta facendo di nuovo il giro sui social

Il discutibile post australiano sta facendo di nuovo il giro sui social

Pietro BurgerIl biologo molecolare e schietto critico sui vaccini ha condiviso un articolo dal blog su Twitter influenza quotidianascritto da Steve Kirschcirca uno Pubblicazione scientifica australiana. Anche olandese sito blog indica questo. Secondo il post, i vaccini corona sono pericolosi e non proteggono dal Covid 19. Questo non è vero, ci sono diversi problemi con questo studio.

Le riviste Predator pubblicano ricerche di bassa qualità

L’articolo a cui Burger fa riferimento è stato pubblicato sulla rivista accademica “Journal of Clinical and Experimental Immunology”. Questa può sembrare una fonte affidabile, ma ha molti vantaggi Rivista predatore, o “rivista predatoria”. Queste sono riviste che attirano i ricercatori a pubblicare con false promesse sulla qualità delle loro riviste. Questo spesso costa un sacco di soldi e le promesse raramente vengono mantenute.

tipico per essere sicuro È il diario di un predatore che in un brevissimo periodo di tempo hanno informazioni complete Revisione tra pari Guiderà. Questo è il processo attraverso il quale studiosi indipendenti rivedono l’articolo per rimuovere errori e omissioni. A volte l’influenza della rivista sul mondo scientifico è inventata o esagerata.

Queste due caratteristiche sono presenti nella rivista in cui l’articolo appare: Ci sono meno di due settimane tra la presentazione dell’articolo (10 settembre) e la sua pubblicazione (21 settembre). Questo è tutto in breve: è spesso richiesto in ogni rivista scientifica Mesi prima di pubblicare un articolo.

il cosidetto fattori di influenzache viene visualizzato dal sito Web dell’editore, non può essere trovato nell’amministratore Banca dati L’organizzazione che sta sviluppando questa scala. Il fattore di impatto è una misura dell’importanza delle riviste scientifiche rispetto ad altre riviste. Inoltre, la rivista non è registrata in database ufficiali come DOAJ E contrastare.

Inoltre, è elencato l’editore della rivista, OPAST Elenco fatture Registrato come “Fonte di furto”. Jeffrey Bell è uno studioso americano che è stato il primo a introdurre il concetto di “riviste predatorie” e “editori predatori”.

READ  privato! Questo programma cambia la vita delle persone con diabete di tipo 2
Il contenuto non è accurato

Il fatto che un articolo sia stato pubblicato da un editore inaffidabile non significa che il contenuto non sia corretto. Ma ci sono anche molti problemi in termini di contenuto.

Una delle affermazioni degli autori è che i vaccini contro il coronavirus hanno tutti i tipi di effetti collaterali sorprendenti. Sono stati segnalati tutti i tipi di effetti collaterali, come coaguli di sangue, sanguinamento e diminuzione della fertilità. Gli autori contano su questo Casi cliniciavvisi VAERS, ma anche post di blog di noti oppositori del vaccino come quelli menzionati in precedenza Steve Kirsch.

Casi clinici Sono descrizioni scientifiche di un paziente o di un piccolo numero di pazienti che generalmente hanno condizioni rare. Non possono essere utilizzati per mostrare la prevalenza di queste condizioni, o in questo caso gli effetti collaterali dei vaccini. Il database VAERS serve per monitorare i possibili effetti collaterali, ma non è facile da spiegare: chiunque può segnalare qualsiasi cosa che sarebbe accaduta dopo la vaccinazione. Questo è descritto anche sul sito web di VAERS te stesso.

I vaccini contro il Covid19 sono sicuri secondo ricerche di lunga data

In breve, gli autori utilizzano studi e post di blog di qualità molto variabile. Mentre ampi studi qualitativi che seguono le persone molto tempo dopo la vaccinazione mostrano che i vaccini sono sicuri. UN Cochrane La revisione, il gold standard quando si tratta di rivedere gli studi, mostra che i vaccini sono sicuri ed efficaci nella protezione dalle infezioni e dalle malattie gravi del coronavirus.

UN Stabile Nel settembre 2021, ha riportato i risultati sia dell’infezione che della vaccinazione in circa 1 milione di persone in Israele. Quello studio ha rilevato che quasi tutti gli effetti collaterali gravi del vaccino sono più comuni con Covid19. Ciò si riferisce a effetti collaterali come emorragia cerebrale, battito cardiaco irregolare e coaguli di sangue.

READ  Cellule staminali riparate con successo: Baby Janis sembra essere il primo al mondo ad essere curato grazie a una nuova terapia genica a Leida

Non c’è nemmeno motivo di preoccuparsi per la fertilità, che secondo gli autori dello studio australiano è stata danneggiata dai vaccini. UN Articolo di revisione recente Conferma ancora una volta che il vaccino contro il Covid19, a parte l’effetto temporaneo sulla regolarità del ciclo mestruale, non ha alcun effetto sulla fertilità. Quelli con Covid19 stessi possono sperimentare irregolarità mestruali simili a quelle dopo la vaccinazione. La produzione di sperma può essere temporaneamente compromessa dopo l’infezione, ma sono improbabili cambiamenti permanenti o drastici e non si verificano affatto dopo la vaccinazione.

Università del Queensland: “Nessuna risorsa universitaria utilizzata per questo post”

L’università australiana del Queensland, a cui sono affiliati gli autori dello studio, ha risposto via e-mail: “L’università è vincolata dalla libertà di parola e dalla libertà accademica. Ciò significa che le opinioni della nostra facoltà non sempre coincidono con quelle dell’università. No Per la pubblicazione in questione sono state utilizzate risorse universitarie che ne riconoscono l’importanza cruciale per la vaccinazione per ridurre le conseguenze del Covid19”.

Conclusione

L’articolo australiano è stato pubblicato sulla rivista Predator, dove si era incerti se la procedura di peer review – completata in pochi giorni – fosse stata completamente completata. Inoltre, ci sono tutti i tipi di problemi intrinseci: ad esempio, i dati disponibili sono distorti e vengono utilizzati come base altri studi scadenti di riviste e blog predatori di noti scettici sui vaccini. Altri studi affidabili supportano la sicurezza e l’efficacia dei vaccini.

Come valuta la qualità dello studio?

Sui social media vengono pubblicati regolarmente tutti i tipi di studi che dimostrerebbero il punto di vista di qualcuno. Tuttavia, non tutti gli studi sono ugualmente affidabili. Ecco alcuni suggerimenti per fare facilmente una stima approssimativa dell’affidabilità di uno studio.