QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il funzionario del film Gun “Rust” è stato condannato a 18 mesi di reclusione a causa di una sparatoria mortale durante le riprese

Il funzionario del film Gun “Rust” è stato condannato a 18 mesi di reclusione a causa di una sparatoria mortale durante le riprese

di cosa tratta l'argomento?

Il 21 ottobre 2021, Alec Baldwin era sul set del film western “Rust” a Santa Fe, nel New Mexico. In una scena il suo personaggio ha dovuto estrarre una pistola. Quando Baldwin prese in mano la pistola durante l'addestramento, esplose. Si è scoperto che la pistola conteneva proiettili veri. Il regista Joel Souza è rimasto ferito nell'incidente. Donna della macchina fotografica Halina Hutchins è stata colpita ed è morta per le ferite riportate.

I suoi parenti hanno sporto denuncia ed è stata aperta un'indagine penale. Tuttavia, le accuse furono ritirate, non ci fu processo e pochi mesi dopo Baldwin raggiunse un accordo con la sua famiglia.

L'attore ha sempre affermato che la pistola è esplosa accidentalmente. Ha confermato di non aver premuto il grilletto, ma solo di aver armato la pistola. Inoltre non sapeva che nella pistola c'erano dei veri proiettili. Non dovrebbero esserci veri proiettili nel set.

Una nuova ricerca forense alla fine dello scorso anno ha rivelato “nuovi elementi”. Si scopre che un proiettile può essere sparato solo se il grilletto viene effettivamente premuto. I pubblici ministeri del New Mexico hanno quindi accusato nuovamente Baldwin.

READ  De Windmolen (Hasselt) Serve il cibo della nonna a Bram Kriekels (Cibo e bevande)