QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ministro tedesco mette in dubbio la graduale eliminazione delle centrali elettriche a carbone entro il 2030 |  al di fuori

Il ministro tedesco mette in dubbio la graduale eliminazione delle centrali elettriche a carbone entro il 2030 | al di fuori

Il ministro delle Finanze tedesco Christian Lindner dubita della capacità della Germania di smettere di produrre energia dal carbone entro il 2030. Tuttavia, l’eliminazione anticipata delle centrali elettriche a carbone era inclusa nell’accordo di coalizione raggiunto due anni fa. “Finché non ci sarà chiarezza sull’energia disponibile e conveniente, dovremmo smettere di sognare l’eliminazione graduale nel 2030”, ha affermato Lindner al quotidiano Kölner Stadt-Anzeiger.

Nell’accordo di coalizione del 2021 i socialdemocratici tedeschi, i verdi e il partito liberale dei democratici liberi di Lindner hanno concordato di anticipare la data di eliminazione delle centrali elettriche a carbone dal 2038 al 2030. Secondo Lindner, questa tempistica anticipata in ogni caso “non ha senso per la Germania.” “. Clima” perché le emissioni di CO2 che potrebbero essere risparmiate attraverso l’intervento tedesco secondo le norme europee sullo scambio di emissioni potrebbero essere completamente compensate da maggiori emissioni di CO2 in Polonia, ad esempio, ragiona Lindner.

Il 2030 è l’ultima possibilità

Tuttavia, l’organizzazione ambientalista Friends of the Earth insiste nel mantenere il 2030 come scadenza. L’organizzazione ritiene che altrimenti la Germania non raggiungerà gli obiettivi climatici concordati. “I certificati di CO2 rilasciati per l’intervento in Germania dovrebbero essere cancellati in modo che le emissioni non possano essere copiate altrove in Europa. Le false informazioni non diventano vere perché vengono costantemente ripetute”, dice Olaf Bandt dell’organizzazione. Secondo Friends of the Earth, l’elettricità proveniente da Le centrali elettriche non lo saranno L’energia alimentata a carbone sarà presto essenziale a causa delle “forti dinamiche del mercato delle energie rinnovabili”.

Leggi anche. La Francia uscirà completamente dal settore del carbone entro il 2027

READ  Vivian Teitelbaum ha presentato una denuncia a causa delle minacce dei manifestanti filo-palestinesi