QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Napoli è disposto a vedere i soldi “per principio” se Spalletti diventa allenatore della nazionale italiana – Votball International

Il Napoli è disposto a vedere i soldi “per principio” se Spalletti diventa allenatore della nazionale italiana – Votball International

Aurelio De Laurentiis non è pronto a fare un’eccezione per la Confederazione Italiana Calcio (FIGC). Il presidente del Napoli vuole vedere un compenso concordato se l’ex allenatore del Napoli Luciano Spalletti diventa il nuovo ct della nazionale.

Dopo una stagione di successi in cui il Napoli è stato incoronato campione d’Italia, l’allenatore di successo Spalletti ha voluto un anno sabbatico. Nonostante il suo contratto con il Napoli sia stato prorogato di un altro anno, ha dichiarato di essere stanco e di voler prendersi una pausa. De Laurentiis ha collaborato, ma ha ricevuto un risarcimento contrattuale di tre milioni di euro in caso di mancato rispetto del periodo sabbatico.

Spalletti è ora saldamente in scena dopo che Roberto Mancini si è dimesso da Ct della nazionale italiana. Tuttavia, secondo i media italiani, c’è un problema: la Federcalcio italiana non è disposta a pagare una quota di trasferimento (o in questo caso una multa) a un allenatore, cosa che non accade sempre. Tuttavia, De Laurentiis vuole ancora quei soldi per ragioni politiche.

“Grazie al lavoro che ha svolto, anche se lo tengo sotto contratto, assecondo la sua voglia di partire”, ha detto De Laurentiis al sito del Napoli. “Sono sorpreso che questa situazione si stia verificando solo poche settimane prima di due importanti partite con l’Italia”. All’inizio di settembre, gli azzurri giocheranno le qualificazioni agli Europei con Macedonia del Nord e Ucraina.

Se la scelta ricade (correttamente) su Spalletti, grande allenatore con 25 anni di esperienza, non c’è motivo di credere che se offrono tre milioni di ingaggio in tre anni, perché non un milione all’anno in totale. essere pagato. Per il Napoli tre milioni di euro non è chiaro, ma non è una questione di soldi, è una questione di principio, che vale non solo per il Napoli, ma per tutto il sistema calcio italiano.

READ  L'Italia investe miliardi nel fondo corona dell'UE su Internet ad alta velocità, compresi i villaggi remoti