QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il partner Karl Vanyukerk risponde alle critiche di “Vive le Vélo”: “Stupida bionda, mi scusi? Ho sviluppato questa compagnia da solo “| TV

Il partner Karl Vanyukerk risponde alle critiche di “Vive le Vélo”: “Stupida bionda, mi scusi? Ho sviluppato questa compagnia da solo “| TV

All’epoca, il settimanale Humo fu il primo a mettere in dubbio il fatto che la linea di abbigliamento di Caroline, Vive la Vie, apparisse nello show del suo partner. O anche che sia coinvolta in un affare con VRT. Secondo Caroline, non vi è alcun conflitto di interessi, dato che in realtà ha fondato la sua azienda nel 2019, quando Vive le Vélo era solo uno show televisivo. “Dopo essere andata con Carl per l’estate, sono andata al VRT e ho avuto un’idea”, dice in De Tijd. “A loro è piaciuta la mia idea più delle altre. Questo è un accordo di licenza. Sai, VRT dovrebbe ottenere il 40 percento delle entrate dal mercato. Beh, mi prenderò cura di una parte di quel 40 percento. Non c’è niente di sbagliato in questo .”

Una parte di tutto l’abbigliamento che vendi va alla radiodiffusione pubblica. Deplori il fatto che siano sorti dei sospetti. “Ero una bionda stupida, quindi Carl ha usato il mio nome solo per ospitare i suoi affari.” Mi scusi? Ho fondato e ampliato questa azienda io stesso. Ci sono tutti i miei risparmi. Ma come giovane donna bionda, sembro essere un bersaglio facile per certi media”.

Aspetto. “Humo” aveva effettivamente delle domande sul merchandising VRT nel luglio dello scorso anno:

READ  Dopo tre anni di trasmissione, Nils Destadsbader presenta il suo primo spettacolo su VRT: “È stato detto e scritto abbastanza” | Mondo dello spettacolo