QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il premier De Croo ha chiamato i norvegesi a intervenire nel mercato energetico ‘irrazionale’: ‘In gioco c’è la prosperità europea’

© BELGA

In una conferenza internazionale sull’energia in Norvegia, il primo ministro de Croo ha invitato altri paesi europei a intervenire nel mercato energetico “irrazionale”. “È in gioco la prosperità europea”, ha affermato il primo ministro, e ha chiesto ulteriori sforzi alla Norvegia, il nostro principale fornitore di gas.

Peter Lesffer

In linea con la sua previsione di “cinque-dieci inverni difficili”, il primo ministro Alexandre de Croo (Open VLD) ha inviato un messaggio allarmante a tutta l’Europa sulla crisi energetica. “In tutta Europa, uomini e donne si guadagnano da vivere per sopravvivere all’inverno”, ha affermato in una nota. Parola chiave Alla Conferenza navale internazionale dei mari del Nord (ONS) a Stavanger, in Norvegia. “Proprio come abbiamo avuto un momento dopo la seconda guerra mondiale per portare stabilità e prosperità in Europa, ora siamo arrivati ​​allo stesso momento. 71 anni fa, abbiamo gettato le basi della cooperazione economica europea. Anche oggi dobbiamo lavorare insieme in L’Europa per garantire la nostra prosperità e pace future”.

Leggi anche. Esperti del prezzo dell’energia: “Dobbiamo smettere di pagare per l’energia gratis” (+)

Secondo de Croo, il continente europeo è diventato ostaggio dei prezzi “irrazionali” del gas. Come liberale, sono a favore del libero mercato, ma solo se il libero mercato funziona davvero. Questo non è il caso qui, i prezzi stanno aumentando a causa dell’incertezza. Ecco perché dobbiamo rimuovere questa incertezza ed è imperativo che il governo intervenga in quel mercato”.

Il nostro Paese è da tempo leader in Europa nel contenimento dei prezzi dell’energia. Il 9 settembre si terrà anche una riunione straordinaria dei ministri dell’Energia europei. De Croo invita i suoi colleghi a lavorare su questo price cap e su un quadro per recuperare i profitti in eccesso per le aziende energetiche.

“Bisogna fare di più”

“Mi rivolgo ai partner europei, e soprattutto alla Norvegia come un forte amico e partner”, ha detto nel suo discorso. La Norvegia non è membro dell’Unione Europea, ma è un alleato in NATO e soprattutto un importante fornitore di gas, per il nostro Paese è di gran lunga il più grande. Senza l’aiuto degli stessi norvegesi, questo prezzo non scenderà. “Ti siamo grati per i tuoi sforzi per fornirti il ​​​​gas”, ha detto de Croo. “Ma c’è molto da fare”.

Oltre alla politica dei prezzi di vasta portata, de Croo ha chiamato il pubblico, composto da politici e rappresentanti dello stesso settore energetico, ad aumentare tutti gli investimenti nell’energia sostenibile. Dobbiamo rendere l’Europa resistente alla crisi. Ciò può essere ottenuto diventando indipendente dai combustibili fossili il più rapidamente possibile”.

READ  Lui vive. Invasione ucraina: esplosioni a Kiev e in altre città, uccisi almeno sette soldati ucraini, compresi gli attacchi russi dalla Crimea e dalla Bielorussia | Notizie Instagram VTM