QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il primo lancio di un satellite dall’Europa è fallito

© EPA-EFE

Un aereo convertito è decollato dalla Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra, lunedì notte per lanciare nello spazio un lanciatore a nove satelliti. Sarebbe dovuto essere il primo satellite lanciato dal suolo europeo. Ma qualcosa è andato storto con il razzo, che gli ha impedito di girare intorno alla Terra.

Fonte: Belgio

©Reuters

Questa è stata la prima volta che il lancio è avvenuto in Europa. Ad oggi, la maggior parte dei voli spaziali europei è stata effettuata dalla Guyana francese o da Baikonur in Kazakistan.

Questa volta la Cornovaglia è stata il punto di partenza. Ciò è stato possibile perché nella prima fase è stato utilizzato un aeroplano. Il Boeing 747 in trasformazione è un lanciatore di aerei per il veicolo di lancio.

A un’altitudine di 10,7 chilometri sopra l’Oceano Atlantico, l’aereo chiamò ragazza cosmicaCirca un’ora dopo il decollo, è stato lanciato un lanciatore di 21 metri. Cinque secondi dopo, i motori a razzo, Un lanciatore, illuminato. A seconda del tempo, il suo bagliore può essere visto fino alla nostra costa. Il razzo doveva mettere i satelliti in orbita terrestre. Tuttavia, qualcosa è andato storto.

La compagnia spaziale Virgin Orbit, che ha condotto il volo, ha parlato di una “anomalia” che ha impedito al razzo LauncherOne di raggiungere l’orbita terrestre. Stiamo valutando le informazioni.

Questo contiene contenuti incorporati da una rete di social media che desidera scrivere o leggere cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Virgin Orbit è una delle compagnie spaziali del miliardario britannico Richard Branson. La missione si chiama “Start Me”, dopo la canzone dei Rolling Stones del 1981, che simboleggia l’inizio di una nuova era spaziale, secondo Virgin Orbit. Virgin Orbit aveva precedentemente lanciato un razzo con un aereo negli Stati Uniti.

La maggior parte dei finanziamenti per il volo spaziale proviene dal governo britannico, che vuole investire di più nei viaggi spaziali. Fino ad ora, i satelliti britannici dovevano essere lanciati dall’estero, ma il governo britannico vuole aprire siti di lancio nel nord della Scozia e nelle isole Shetland, oltre che in Cornovaglia.

Questo contiene contenuti incorporati da una rete di social media che desidera scrivere o leggere cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Questo contiene contenuti incorporati da una rete di social media che desidera scrivere o leggere cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Questo contiene contenuti incorporati da una rete di social media che desidera scrivere o leggere cookie. Non hai dato il permesso per questo.

(ag, adb, jvh)

READ  50 miliardi di metri cubi di gas americano all'anno entro il 2030