QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il primo non americano mise piede sulla Luna prima della fine di questo decennio

Il primo non americano mise piede sulla Luna prima della fine di questo decennio

Scienze26 23 dicembre alle 12:00autore: Modifica BNR Web

Si prevedeva che la prima persona non americana sbarcasse sulla Luna entro la fine di questo decennio. Il vicepresidente americano Kamala Harris esprime questa ambizione. “Un viaggio sulla Luna è assolutamente un viaggio privato, ma finora ci sono andati solo gli americani”, afferma l'esperto spaziale Rob van den Berg dell'Osservatorio Sonnenburg di Utrecht.

La missione Luna fa parte del progetto Artemis della NASA. Nell'ambito di questo progetto, l'uomo metterà piede sulla Luna per la prima volta dal 1972. Ma i piedi che hanno messo piede sulla Luna finora sono stati solo piedi americani. Ora Harris vuole che un non americano abbia la possibilità di raggiungere la luna. “Era più o meno noto che prima o poi gli Europei sarebbero arrivati, ma ora è stato confermato ufficialmente”.

Tuttavia, secondo van den Berg, non solo gli europei possono partecipare al progetto Artemis. “Sei posti sono stati occupati.” Tre per gli europei, due per i canadesi e uno per i giapponesi. Tuttavia, ciò non significa ancora che cammineranno effettivamente sulla superficie lunare, ma per ora si limiteranno a volare lungo di essa.

Leggi anche | I Paesi Bassi firmano accordi con la NASA: “Nello spazio è etica”

Gli olandesi, che sperano di essere i primi non americani sulla luna, possono dimenticarlo. Van den Berg sa che attualmente non ci sono candidati olandesi all'interno dell'Agenzia spaziale europea (ESA). “Ci sono già sette astronauti in formazione. Di questi sette, tre alla fine si uniranno a noi e uno camminerà sulla luna. Sarà un danese, un inglese, un tedesco, un italiano o un francese.

READ  Tekle Holographics rende disponibile "Holo-Wall" per il museo dei nuovi media

Primo volo nel 2024

Il primo volo nell'ambito del progetto Artemis partirà l'anno prossimo. Tuttavia, ciò comporta solo un “ciclo lunare”. “In questa missione un canadese osserva la Luna da lontano. Gli americani sbarcheranno sulla Luna. Un astronauta europeo si unirà a noi solo in una delle prossime missioni”, dice van den Berg. Ma il vicepresidente americano promette ciò avverrà entro la fine di quest'anno.Contratto.

Si prevedeva che la prima persona non americana sbarcasse sulla Luna entro la fine di questo decennio. Il vicepresidente americano Kamala Harris esprime questa ambizione. “Un viaggio sulla Luna è assolutamente un viaggio privato, ma finora ci sono andati solo gli americani”, afferma l'esperto spaziale Rob van den Berg dell'Osservatorio Sonnenburg di Utrecht. (Polizia nazionale afgana/AFP)