QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il principe Andrea d’Inghilterra visita la regina Elisabetta a Palm…

Il principe Andrea (a sinistra) in visita a sua madre a Balmoral (a destra)
Foto: Reuters, Belgio

Il principe britannico Andrew, accusato da lunedì di aver abusato sessualmente di minori negli Stati Uniti, si rifiuta per ora di collaborare alle indagini. Così ha detto David Boyce, l’avvocato di Virginia Joffrey, la donna che accusa Prince di stupro. Lo stesso Andrew è ora in visita a sua madre, la regina Elisabetta, al castello di Balmoral in Scozia.

Secondo Boyce, Andrew e il suo entourage si sono rifiutati di collaborare alle indagini per cinque anni da quando sono emerse le prime accuse. “Abbiamo contattato più volte il suo avvocato nel corso degli anni, cercando di dargli l’opportunità di raccontare la sua versione dei fatti, di fornire una spiegazione o un contesto in modo da poter risolvere la questione senza azioni legali. Ma qualsiasi iniziativa è stata respinti. Ci hanno completamente ignorato, così come hanno completamente ignorato le indagini criminali del governo americano”.

Lo stesso principe Andrea risiede da martedì a Balmoral, la residenza di campagna della famiglia reale britannica in Scozia. Accattivante: anche Sarah Ferguson, l’ex moglie di Andrew, è presente.

Sono stata violentata tre volte

Joffrey è stato vittima della tratta di esseri umani per conto di Jeffrey Epstein e il principe Andrew è stato accusato di averla violentata tre volte vent’anni fa, quando aveva 17 anni. Andrew nega fermamente queste accuse. La donna ha presentato una denuncia civile contro il principe a New York lunedì.

Leggi anche. Ora il principe Andrea è accusato di violenza sessuale: come si sta comportando la Gran Bretagna? Apparirà? (+)

READ  Matthias Virgils spiega perché non si esibisce da tempo: "Io...

Resta la domanda se quella causa porterà a risposte senza la collaborazione di Andrew, che non può essere costretto a testimoniare alle indagini. Ma deve ancora fornire risposte”, ha detto Boyce. Non può ignorare completamente questo processo. Può ignorare me e i miei clienti. Può ignorare le altre vittime ei loro avvocati. Ma non può ignorare la corte. Il giudice lo costringerà a testimoniare. Se lo ignora, significa che il giudizio sarà contro di lui per definizione”.