QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La popolazione cinese diminuisce a causa del Corona e del calo delle nascite: “Un sistema pensionistico senza soldi nel 2035” |  al di fuori

La popolazione cinese diminuisce a causa del Corona e del calo delle nascite: “Un sistema pensionistico senza soldi nel 2035” | al di fuori

aggiornareNel 2023 la popolazione cinese è diminuita per il secondo anno consecutivo. Tra le ragioni citate sono il calo del tasso di natalità e l'ondata di coronavirus dopo l'allentamento dei rigidi blocchi. Lo ha riferito mercoledì l'agenzia di stampa Reuters. Questi numeri mettono in dubbio il potenziale di crescita a lungo termine dell’economia cinese.

Secondo l’Ufficio nazionale di statistica, nel 2023 la popolazione totale diminuirà da oltre 2 milioni a oltre 1,4 miliardi. Si tratta di un calo più rapido rispetto al 2022, quando la popolazione si ridusse di 850.000 persone rispetto al 2021. Il primo in cui la popolazione è in calo dal 1961. Ma all'inizio degli anni '60 nel paese asiatico si verificò una carestia dopo la spinta all'industrializzazione. “Un grande passo avanti.”

Tuttavia, l’anno scorso è stata la pandemia di Covid a colpire il Paese: la Cina è stata colpita da un’enorme ondata di contagi all’inizio del 2023, dopo che le autorità hanno revocato le rigide regole Corona in vigore da tre anni alla fine del 2022 Il tasso di mortalità è aumentato del 6,6%.

Inoltre, il tasso di natalità è in calo da decenni a causa della “politica del figlio unico” attuata dal 1980 al 2015. Durante quel periodo, ogni coppia poteva avere un solo figlio, per combattere la sovrappopolazione. I genitori che non seguono le regole potrebbero essere costretti ad abortire. L’allentamento della controversa politica di controllo delle nascite nel 2016 ha portato solo temporaneamente a un leggero aumento del tasso di natalità.

Dal 2021 ogni coppia potrà avere tre figli. Tuttavia, il tasso di natalità continua a diminuire. Secondo gli esperti, ciò è dovuto anche al fatto che un gran numero di residenti si spostano dalle zone rurali della Cina alle città, dove avere un figlio è più costoso.

READ  La ragazza che i genitori hanno tenuto per anni con i fratelli è ora una star di TikTok

Entro il 2035, più di 400 milioni di cinesi avranno diritto alla pensione. Questo numero è approssimativamente uguale alla popolazione degli Stati Uniti e del Messico messi insieme

Cocktail di cattive notizie

Molti attribuiscono il calo del tasso di natalità del 5,7% lo scorso anno all'aumento del costo della vita e al crescente numero di donne che lavorano o frequentano l'università. Anche la disoccupazione giovanile è salita a livelli record nel 2023, i salari degli impiegati amministrativi sono diminuiti e il settore immobiliare (in cui è investito due terzi della ricchezza delle famiglie) è stato colpito dalla crisi.

Secondo l’Ufficio cinese di statistica, l’economia nazionale crescerà del 5,2% nel 2023. Questo è anche uno dei livelli di crescita più bassi degli ultimi tre decenni, escluso il periodo della Corona. Nel 2022, l’economia è cresciuta del 3%, nonostante le misure legate al Corona. Le previsioni di crescita per il 2024 saranno annunciate durante la riunione annuale dell'Assemblea popolare a marzo.

Il mix di cattive notizie sta indebolendo le prospettive a lungo termine per la seconda economia mondiale, che dovrà affrontare un calo del numero di lavoratori e consumatori, mentre l’aumento dei costi dell’assistenza agli anziani e delle pensioni metterà sotto pressione le finanze dei paesi carichi di debiti. governi (locali).

Niente più pensioni entro il 2035

Nel frattempo, l’Accademia cinese delle scienze prevede che il sistema pensionistico finirà i soldi entro il 2035. Quell’anno, più di 400 milioni di cinesi di età pari o superiore a 60 anni avranno diritto a una pensione. Questo numero è approssimativamente uguale alla popolazione degli Stati Uniti e del Messico messi insieme.

READ  Più di 6 anni di carcere per l'America (34) che voleva uccidere (14) le vittime della pornografia infantile | al di fuori

In Cina lo scorso anno sono nati 6,39 bambini ogni 1.000 abitanti. Questo è inferiore alle 6,77 nascite nel 2022, che è il tasso di natalità più basso mai registrato. Per fare un confronto: in quell'anno nella regione fiamminga si contarono circa 9,4 nascite ogni 1.000 abitanti. I dati per il 2023 non sono ancora disponibili.

Il tasso di mortalità della Cina nel 2023 è stato di 7,87 morti ogni 1.000 persone, rispetto a 7,37 morti nel 2022. Nella regione fiamminga, quell’anno sono stati contati circa 10 morti ogni 1.000 persone.