QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La visibilità del nostro cielo stellato sta rapidamente diminuendo in tutto il mondo

Voto dell’utente: 5 / 5

Le osservazioni degli scienziati cittadini di tutto il mondo negli ultimi 12 anni mostrano una tendenza preoccupante, con le stelle che diventano sempre più difficili da vedere nel cielo notturno a causa del rapido aumento dell’inquinamento luminoso. Il cambiamento della sua visibilità riportato dai citizen scientist corrisponde a un aumento annuo della luminosità del cielo del 9,6%, un aumento più rapido di quanto indicato dai satelliti e che si è verificato nonostante le politiche per prevenire l’aumento dell’inquinamento luminoso. Per mettere questo in prospettiva, gli autori osservano che un bambino nato in un’area in cui compaiono 250 stelle probabilmente vedrà meno di 100 stelle nella stessa posizione 18 anni dopo.

In molti luoghi abitati della Terra, il cielo notturno non si oscura mai del tutto. Invece, illumina le aurore artificiali causate dalla dispersione della luce antropica nell’atmosfera. Questo tipo di inquinamento luminoso, chiamato brillamento celeste, è responsabile della luminosità visibile del cielo notturno e compromette la nostra capacità di vedere le stelle. Sebbene la prevalenza e la luminosità del bagliore celeste siano aumentate notevolmente nel secolo scorso, il suo cambiamento globale nel tempo non è ben compreso. I satelliti in grado di misurare il bagliore celeste sono limitati in termini di precisione e sensibilità e spesso sono ciechi alle lunghezze d’onda della luce dei moderni LED che hanno dominato l’illuminazione nell’ultimo decennio. Per comprendere meglio in che modo l’aumento dell’inquinamento luminoso influisce sulla nostra visione delle stelle, Christopher Kyba e i suoi colleghi hanno valutato 51.351 avvistamenti di cittadini nel periodo 2011-2022.

Per determinare la luminosità di fondo del cielo notturno, Kyba e i suoi colleghi hanno chiesto ai partecipanti di tutto il mondo di confrontare le mappe stellari del cielo notturno a diversi livelli di inquinamento luminoso con ciò che potevano vedere con i propri occhi tramite il “Globe at Night” online piattaforma. Secondo i risultati, la luce artificiale ha aumentato la luminosità del cielo notturno di circa il 7-10% all’anno, raddoppiando la luminosità del cielo notturno in meno di otto anni. Questo aumento è molto superiore alle stime dell’evoluzione delle emissioni di luce artificiale (circa il 2% all’anno) basate sulle misurazioni delle radiazioni dai satelliti. “Forse il messaggio più importante che la comunità scientifica può trarre dallo studio di Kepa et al. è che l’inquinamento luminoso è in aumento, nonostante le contromisure che dovrebbero essere prese per ridurre l’inquinamento”, hanno scritto Fabio Falchi e Salvador Parra in un comunicato stampa. pubblicazione. “La consapevolezza deve essere notevolmente aumentata per garantire che la luce artificiale di notte non sia sempre vista come una cosa positiva, ma come un inquinante lo è davvero”.

READ  Recensione: Hitman 3: Seven Deadly Sins - Greed

Per i giornalisti interessati alle tendenze, diversi studi pubblicati su Science and Science Advances riportano il crescente problema dell’inquinamento luminoso e il suo impatto ambientale, incluso uno studio di Science del marzo 1973 che descrive l’aumento dell’illuminazione esterna e i conseguenti effetti sull’astronomia che sono stati discussi. Uno studio Science Advances del giugno 2016 di Fabio Falci e colleghi ha presentato un atlante globale della luminosità del cielo artificiale che quantifica l’entità dell’illuminazione artificiale del cielo in tutto il mondo. In uno studio del novembre 2017 pubblicato anche su Science Advances, Kyba e i suoi colleghi hanno utilizzato dati satellitari per mostrare l’espansione della superficie esterna della Terra illuminata artificialmente. Altri studi recenti hanno evidenziato i rischi ecologici dell’illuminazione artificiale, tra cui lo studio Science Advances dell’agosto 2021 che ha mostrato gli effetti dannosi dell’illuminazione stradale sulle popolazioni di insetti locali e lo studio Science Advances del settembre 2022 che ha valutato gli effetti dannosi dell’illuminazione notturna sugli ecosistemi in tutta Europa . luminoso.

Fonte: AAA