QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'airbag è apparso per la prima volta nel ciclismo?  Peso extra ma più sicuro e più aerodinamico

L'airbag è apparso per la prima volta nel ciclismo? Peso extra ma più sicuro e più aerodinamico

Conosci gli airbag della tua auto e anche i migliori sciatori e ciclisti li indossano. Gli airbag sono in pieno sviluppo nel ciclismo. “Vogliamo introdurlo quest'anno”, afferma l'ingegnere e imprenditore Bert Seles al podcast Sporza Daily.

“Per collo, schiena, torace, fianchi e bacino”

Wout van Aert e Jasper Stuyven hanno dovuto interrompere bruscamente la loro stagione primaverile dopo essere caduti pesantemente ieri al Dwars Door Vlaanderen.

I ciclisti indossano poca protezione oltre al casco. Gli airbag faranno gradualmente il loro debutto nel ciclismo?

L'ingegnere e imprenditore Bert Seles sta lavorando a un sistema per i ciclisti. “Purtroppo cadere fa parte dello sport”, sa. “Ecco perché cerchiamo protezione per ridurre l'impatto di una simile caduta.”

Inserire l'airbag. “Skater, biker e motociclisti li indossano da tempo”, continua Celis. “Per i ciclisti la gara può diventare la gara.”

L'airbag per ciclisti è in pieno sviluppo. “Protegge la schiena, il petto e il collo. Poiché l'airbag è nei pantaloni da ciclismo, protegge anche l'anca e il bacino, che sono luoghi vulnerabili per i ciclisti.”

Più sicuro e più aerodinamico

Il mondo del ciclismo si sta gradualmente preparando a questo. La prima squadra britannica Ineos sta mostrando grande interesse per l'airbag di Bert Celis.

“Vogliono usare l'airbag, soprattutto dopo il grave incidente con Egan Bernal”, dice Celis nel nostro podcast.

“Sono felici di accettare da 500 a 600 grammi di aumento di peso, soprattutto durante l'allenamento.”

(Leggi di più sotto l'immagine)

Egan Bernal

Il Team Ineos (Foto: Egan Bernal) è un potenziale cliente.

In tempi di guadagni marginali, 500-600 grammi di peso extra non sono un punto di forza, ma “ogni svantaggio ha il suo vantaggio”.

READ  "Wout gioca solo con il gruppo; non so davvero cosa mangia questo ragazzo a colazione": anche Lance Armstrong guarda con occhi grandi alla performance di Van Aert | gli sport

“L'airbag può essere montato perfettamente nella scia dell'occupante”, spiega lo sviluppatore Bert Seles. “In questo modo puoi migliorare l'aerodinamica.”

Qualcosa a cui i trialisti avranno orecchie aperte.

“A 50 km/h su una pista piana, misuriamo una differenza tra 5 e 15 watt”, spiega Celis, “perché il pilota con l’airbag è più a forma di goccia”. “L’aumento di peso è quindi irrilevante.”

“30 secondi e viaggerai di nuovo.”

Infine, cosa succede se l'airbag esplode? Il pilota può ancora correre?

“Sarai di nuovo in viaggio tra 30 secondi”, afferma Bert Seles. “L'airbag è costituito da una cartuccia che puoi rimuovere rapidamente. Una volta che il team avrà collegato una nuova cartuccia, potrai tornare in viaggio in tutta sicurezza.”

Cosa stiamo aspettando?

“L'airbag apparirà sempre di più negli allenamenti il ​​prossimo anno”, presume Celis. “Lo sviluppo è quasi completo, poi dobbiamo migliorare l'airbag nello stadio e poi potremo presentarlo alle grandi squadre”.

Se l’airbag funziona, dovrebbero renderlo obbligatorio.

Renate Shuti

Per correre con l'airbag bisogna aspettare il via libera dell'Unione Ciclistica Internazionale (UCI).

“Il peso sarà un punto difficile, ma se l'airbag funziona, dovrebbero renderlo obbligatorio. Allora la discussione sui 500 o 600 grammi finirà presto”, ritiene Renate Schott.

Imparentato: