QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le guardie carcerarie francesi entrano in azione nelle carceri e la ricerca del prigioniero evaso continua

Le guardie carcerarie francesi entrano in azione nelle carceri e la ricerca del prigioniero evaso continua

Secondo i sindacati delle guardie, gli avvenimenti di ieri dimostrano che è necessaria una nuova politica. “Quando vediamo i nostri colleghi uccisi, diciamo: basta”, ha detto Rodrigue Lamon, portavoce del sindacato CGT-Pénitentiaire. “Stiamo facendo il nostro lavoro al meglio delle nostre possibilità e questa è la nostra ricompensa? Semplicemente non siamo più al sicuro.”

Secondo i sindacati lo Stato francese deve intervenire urgentemente per rendere più sicuro il lavoro delle guardie carcerarie. Ecco perché richiedono più risorse per svolgere correttamente il proprio lavoro, come veicoli di trasporto modificati. Inoltre, le guardie carcerarie vogliono ridurre i trasferimenti di prigionieri e aumentare l’uso della videoconferenza per seguire le udienze in tribunale.

Per rafforzare il loro messaggio, i sindacati organizzano la Giornata delle “Prigioni dei Morti” (“morte in prigione”). In diversi luoghi della Francia, le guardie carcerarie bloccano l’accesso alle carceri.

Ciò avviene, tra l'altro, nella città di Brest, situata nella regione della Bretagna. I prigionieri non possono ricevere visite oggi. I trasferimenti sono stati rinviati, il trasporto dei prigionieri in tribunale è stato cancellato e i servizi medici sono disponibili solo in situazioni di emergenza. Le guardie carcerarie stanno adottando misure anche a Parigi, Loyne e Lione.

READ  Gli investigatori britannici cercano più che possono il bambino, genitori scomparsi arrestati dopo quasi due mesi | al di fuori