QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le madri belghe in Siria vogliono abbandonare i loro figli e chiedere di tornare a casa

Madre ME (51) e figlia YE (30) si sono trasferite in Siria nel 2014, dove si sono unite all’ISIS. Poi YE ha portato suo figlio con lei, e sua madre ME ha preso un’altra figlia da una seconda relazione.

Il figlio di YE è stato rimpatriato a dicembre. lei era La prima volta che una madre belga abbandona il figlio nei campi Per il trasporto in Belgio. Vive con il padre nel nostro paese. YE sta anche pagando per il trasferimento di altri due bambini dalla loro relazione con un jihadista svizzero in Siria.

La madre di YE, ME, vuole rinunciare alla figlia minore per portarla a casa. Questa ragazza è nata in Belgio e ha 9 anni. La loro domanda è stata sollevata al governo belga da George Dalmani, un membro del parlamento di cdH, che aveva precedentemente incontrato ME e YE nel campo di Roj, nel nord-est della Siria. Secondo lui, un incidente lo ha preceduto.

La sua tenda e io siamo stati bruciati. Sono riusciti a scappare e trasferirsi in un’altra tenda, ma sono ancora sotto shock “.

Si scopre che un bambino nel campo ha dato fuoco alla sua tenda. Rispetto al campo di Al-Hol, Rouge è noto per essere un campo più tranquillo, con un maggiore controllo.

Aumento della violenza

“Dicono che la violenza sia aumentata drasticamente”, dice Dalimani. “Il panico è così grande che queste donne chiedono al Belgio di restituire questi tre bambini il prima possibile, indipendentemente dal loro destino. Questi bambini sono in pericolo”.

Il Segretario di Stato Sophie Vilmes (MR) non vuole ancora commentare questo “singolo file”.

All’inizio di marzo, il governo belga ha deciso di iniziare a lavorare sul rimpatrio dei bambini fino all’età di 12 anni e di occuparsi del trasporto delle madri caso per caso. Ciò non sarà immediato, a causa del mese di Ramadan, ma soprattutto a causa della chiusura nel nord-est della Siria, dopo un’ondata di contagi Corona. Sono arrivato anche nei campi.

Dalle informazioni di la mattina Sopra Sera Sembra che due donne belghe a Camp Roj siano infette da Corona. Uno di loro ha fatto un test PCR questo fine settimana: positivo.

“Hanno mostrato i soliti sintomi per due settimane”, conferma Gerrit Lotus, un professore VUB che ha visitato i campi più volte. “Questo dimostra che c’è un focolaio di Corona”.

READ  Tomorrowland terrà la versione digitale "Around the World" questo fine settimana e i piloti di Formula 1 terranno una conferenza | Festival