QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia rende obbligatoria la vaccinazione per le persone di età superiore ai 50 anni

Il governo italiano ha deciso all’unanimità di rendere obbligatorio il vaccino per tutti coloro che hanno più di 50 anni. Questo obbligo si applica immediatamente e attualmente fino al 15 giugno, riportano i media italiani.

Attraverso questa misura, il governo vuole ridurre la pressione sugli ospedali e ridurre le morti coronariche. Oggi, i funzionari sanitari italiani hanno registrato oltre 189.000 test corona positivi.

Insegnanti e operatori sanitari avevano già il dovere di vaccinare. Da ottobre tutti i lavoratori dovranno essere vaccinati o curati o poter mostrare un test negativo chiamato 3G. Queste regole, che consentono alle persone di età superiore ai 50 anni di recarsi al lavoro solo se vaccinate, sono state oggi ulteriormente inasprite.

Rallenta la curva di inquinamento

“Vogliamo rallentare lo sviluppo della curva dei contagi e incoraggiare gli italiani che non sono ancora stati vaccinati a farlo. Ministro Mario Draghi.

L’Italia è uno dei pochi Paesi in Europa a rendere obbligatorio il vaccino. L’Austria l’ha già fatto e tutti a partire dai 14 anni di età dovrebbero essere vaccinati da febbraio. In Grecia, si applica alle persone di età superiore ai 60 anni dal 16 gennaio.

Sbarazzarsi della corona? NOS op 3 l’ha trovato:

READ  Dramma per Vincenzo Nibali: il giocatore italiano si rompe il polso ...