QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’unica festa di Sinterklaas in cui gli agenti in borghese si mescolano ai bambini che giocano

L’unica festa di Sinterklaas in cui gli agenti in borghese si mescolano ai bambini che giocano

Nella città di Gand, il partito Sinterklaas della regina Nikola è stato spostato in un “luogo segreto” dopo una tempesta di critiche. Ma per i bambini Guillaume e Scott, il foyer della Handelspur House – la location finale – è per un momento il paradiso in terra.

Lander Deware

Mentre suo nipote Guillaume impara a giocare con le palline di plastica nell’atrio della Fiera di Gand, Sabrina trattiene il fiato per un momento. “Oh, no”, dice. “Questo mi fa ben sperare Atteggiamenti a casa!”

Questo mercoledì pomeriggio, la nonna di cinque figli è stata tra le prime a partecipare alla festa della regina Nikola, l’unica festa di Sinterklaas in cui gli agenti in borghese si mescolano ai bambini che giocano. Palloncini rossi, arancioni e rosa sono sparsi per la stanza. Bandiere arcobaleno decorano le pareti. Non c’è traccia di un libro con i nomi di tutti i bambini cattivi o di Bates con i grandi sacchi di tela. Al contrario, un DJ suona R&B e hip-hop, mentre la regina Nicola – con i capelli intrecciati in una corona, il naso trafitto d’oro – aspetta i bambini curiosi sulla sua poltrona di peluche.

“Voglio presentare a mio nipote cose nuove”, aggiunge Sabrina. “A scuola i suoi migliori amici sono turchi e mia nipote, al contrario, è vittima di bullismo da parte dei cosiddetti ‘veri’ belgi”.

Viernulvier celebra da anni questa selezione al Festival di Sinterklaas.Foto di Eric de Meldt

È presente anche Stefano. Porta con sé Scott, che sostituisce il vecchio libro “modello” di Sinterklaas con uno nuovo e inizia a lavorare con entusiasmo sul disegno dei suoi figli. “Volevo davvero venire”, dice Stephen. “Non penso che sia più il momento di discuterne così accanitamente. Mia madre era un’immigrata di prima generazione, dalle Filippine, e quando sono cresciuto, ho iniziato a fare sempre più domande su alcune tradizioni, come Zwarte Piet.

READ  'Così tutti possono piangere su richiesta': Veerle Baetens mostra il trucco cinematografico drammatico in 'The Smartest Person' | La persona più intelligente del mondo

Questa mattina Scott ha celebrato a scuola la tradizionale festa di Sinterklaas. Anche Stephen è felice di avere un’alternativa. “È positivo cambiare prospettiva e mettere in discussione le nostre immagini tradizionali e la ‘norma’”, afferma. “La diversità sta aumentando ed è meglio consentire la coesistenza di tradizioni diverse”.

Si sono scatenati disordini

La regina Nicola è stata creata nel 2017 dall’attivista, architetto e studiosa d’arte di Bruxelles Laura Nsengiyumva, che vuole unire le persone attraverso storie sulla decolonizzazione. La regina Nicola doveva diventare un’alternativa più inclusiva e femminile all’antica celebrazione di Sinterklaas.

L’iniziativa cresceva ogni anno, ma insieme al successo arrivavano anche le critiche. Quando recentemente è emerso che il consiglio comunale di Gand aveva invitato la regina Nicola in municipio, è scoppiato un putiferio. La destra politica ha sfruttato l’evento per innescare un nuovo dibattito sul risveglio e sulla “cultura dell’annullamento”, per giorni sui social media sono volate minacce avanti e indietro e il sindaco Matthias de Klerk (Open Vld) ha deciso di spostare il partito in una “segreta” posizione.” .

Foyer degli Handelsbeurs. “L’intenzione è sempre stata quella di organizzare una bella festa per bambini come questa”, dice Hafsa Al-Baziwi, membro del consiglio locale di Solidarity International (verde). “Ho sentito molto apprezzamento da parte di genitori e bambini, ma ovviamente è un peccato che abbiamo dovuto spostarlo e all’improvviso abbiamo dovuto seguire tutti i tipi di protocolli di sicurezza. Erano giorni allucinanti.”

Alla fine si è presentata solo una piccola parte delle 300 persone registrate. La stanza si riempie gradualmente, ma non più di cinquanta bambini si presenteranno per ricevere il loro regalo: un sacchetto di gessetti, pastelli, mandarini, pan di zenzero e cioccolato.

La regina però è soddisfatta. “Non mi è mai stato chiesto della regina Nicola così tanto come quest’anno”, afferma Mahina Ngandu, l’artista che interpreta la regina oggi. Sostituisce Nsengiyumva, appena diventata madre. “Grazie alle rivolte, adesso ci conoscono tutti. E soprattutto: se avessi avuto questo da bambino, sarei stato elettrizzato. Avevo davvero paura che San Nicola e Pete venissero a trovarmi”.

negozio natalizio

I concerti della regina Nicola si tengono anche a Lovanio, Kessel-le-Loup, Anderlecht e Gand-Werngulfer il mercoledì pomeriggio. Lì l’affluenza sarà più alta.

Ma per bambini come Guillaume e Scott, il salotto della famiglia Handelspur per un momento è il paradiso in terra. “E presto il mercatino di Natale riaprirà”, dice Sabrina. “Ci porterò sicuramente anche il mio piccolo acrobata.”