QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Molte variazioni nella pratica in PEG Care | Mednet

Sebbene le sonde PEG (gastrostomia endoscopica percutanea) esistano dagli anni ’80, nella pratica c’è una grande variazione nella cura della PEG. Ciò è dimostrato da un recente sondaggio tra medici MDL che lavorano su nuove linee guida Accesso intestinale† “Non sappiamo ancora quali siano i collocamenti più efficienti e sicuri”, afferma il dott. Leonard Gillesen (Kathrina Hospital, Eindhoven). Ha una significativa esperienza nelle indagini PEG.

Circa 70 dipartimenti MDL olandesi sono stati contattati per il sondaggio con domande su vari aspetti della cura PEG. Il motivo è che i medici MDL nel gruppo di lavoro delle linee guida hanno notato differenze significative. Lo ha confermato il sondaggio, al quale hanno risposto 48 circoscrizioni. Ad esempio, c’erano differenze specifiche nelle precauzioni antisettiche (dalla pulizia della pelle solo alla completa sterilità), antibiotici profilattici (differenza nel tempo e nella forma di somministrazione), posizionamento del tubo (due medici MDL contro 1 ciascuno per gastroscopia e paracentesi) e tempo di monitoraggio dopo posizionamento (diverse ore dall’asilo nido fino all’osservazione notturna). Inoltre, è stato riscontrato che il 78% dei medici MDL posiziona tubi PEG, ma a volte solo 3 all’anno e un terzo dei centri non dispone di un team PEG.

per confrontare

“È interessante confrontare diversi aspetti negli studi, anche in termini di costi”, descrive Gillesen. “In tutto il mondo non è chiaro quale metodo di posizionamento e il processo post-trattamento e post-trattamento più efficiente. Qual è il momento migliore, ad esempio, in un’operazione di SLA, quali tecniche di anestesia e supporto sono sicure? E come è possibile rimuovere la sonda PEG in modo altrettanto sicuro e il più possibile a misura di paziente? Possibile? Questo di solito viene fatto per via endoscopica, ma a volte tagliando il tubo. Questi metodi non sono stati adeguatamente confrontati. Tuttavia, la ricerca comparativa richiede diversi centri partecipanti e denaro per l’assistenza, mentre la cura PEG viene applicata a una varietà di malattie.”

READ  GP ingannare 60 minatori con AstraZeneca: 'ordinato quasi illegalmente'

Il dipartimento MDL del Catharina Hospital di Eindhoven è specializzato nel posizionamento di queste sonde e delle loro varianti. Il trattamento è stato recentemente incluso nel Top Clinical Care Registry dei Top Collaborating Clinical Training Hospitals (STZ).

Variabili

Esistono diversi tipi di sonda PEG, che vengono applicati a seconda della condizione e dell’anatomia. Gilissen, ad esempio, sta inserendo sempre meno PEG-J, il “PEG esteso” con il secondo tubo nell’intestino tenue. “È destinato, tra l’altro, a persone con gastroparesi o pazienti con Parkinson che ricevono Duodopa nel digiuno goccia a goccia. Inoltre, stiamo introducendo sempre più la PEJ diretta: utilizzando un colonscopio pediatrico, il digiuno viene perforato direttamente per via orale Eseguiamo anche la colostomia regolare (PEC), in cui viene effettuato il contatto con il colon destro per il lavaggio del colon anti-stitichezza continuo.Questa sonda di risciacquo viene utilizzata anche sul lato sinistro in caso di inversione ripetuta, per la fissazione e la rimozione. da tutta l’Olanda sono riferiti alla PEC”.

La PEC è l’ultimo passaggio prima di una potenziale stomia chirurgica. Jellison è rimasto sorpreso dal fatto che questo sia usato raramente a livello nazionale. “Abbiamo installato questi dispositivi più di 10 anni fa. Questa sonda è ora in grado di prevenire una stomia nel 60% dei pazienti. Il posizionamento può essere eseguito abbastanza facilmente con la colonscopia. Se la PEC funziona o non funziona, è facile rimuovere la sonda e tra un giorno chiuderà di nuovo l’apertura e anche questa tecnica ha alcune complicazioni”.

più vicino a casa

Quindi c’è una serie di sonde, per indicazioni molto diverse e per pazienti diversi. “Basta pensare all’anatomia alterata nei pazienti obesi o dopo un intervento chirurgico oncologico”, continua Gillesen. Il medico discute le opzioni e le alternative con il paziente. La creatività nei sensori è ottima per fornire una soluzione che funziona per quasi tutti i pazienti. I referenti da tutto il sud dei Paesi Bassi e oltre sanno dove trovarci. Sono contento che possiamo aiutare così tante persone, ma sono anche un po’ sorpreso che siano arrivate così lontano. Anche se ci sono stati problemi con la sonda, le persone ora devono percorrere lunghe distanze. Una buona assistenza post-vendita è importante tanto quanto l’aspetto tecnico degli infissi. Ecco perché spero che l’esperienza si diffonda più ampiamente in tutto il paese, in modo che le persone possano avvicinarsi alle loro case”.

READ  Heerhugowaard Centraal - Il COC sta valutando di sporgere denuncia contro Baudet dopo le osservazioni fatte durante il dibattito della campagna a Heerhugowaard

Per somministrare Duodopa tramite un tubo PEG-J, Gilissen sta lavorando a stretto contatto con i neurologi. Per anni, è stata la norma regolare i farmaci e testarli prima tramite un sondino nasogastrico per alcuni giorni. Se tutto va bene, verrà posizionata la sonda PEG-J. Ma in pratica, quasi tutti i pazienti alla fine hanno ricevuto un tubo PEG-J. Quindi Gillesen ha messo in dubbio l’uso di un sondino nasogastrico. “Se salti questo passaggio, risparmierai disagi, tempo e costi per il paziente. Per questo motivo, in consultazione con i neurologi, abbiamo immediatamente iniziato a inserire PEG-J in questi pazienti. Ne siamo molto soddisfatti. Viene spesso posizionato un sondino nasogastrico per abitudine, ma non è nel migliore interesse del paziente e costa un sacco di soldi.

A causa di problemi ricorrenti con le sonde PEG-J endogene, i PEJ diretti vengono sempre più utilizzati.

Complicazioni e cure successive

Il posizionamento del tubo rimane rischioso, proprio come l’intervento chirurgico. La valutazione del paziente e la discussione delle complicanze sono essenziali. Il problema principale è l’infezione della ferita, che si verifica nel 10-25% dei pazienti. Jellison: “Ecco perché le nuove linee guida affermano che gli antibiotici sono sempre necessari per il trattamento preventivo. Utilizziamo un trattamento topico con garza antibiotica che rimane in posizione per tre giorni. Anche l’infiammazione chimica dei succhi gastrici può svolgere un ruolo. Il mio desiderio è fare nazionale ricerca sul metodo più comune.” La prevenzione è efficiente. Ma per includerla ci vogliono molti pazienti e tempo”.

Altre complicazioni includono sanguinamento, peritonite dovuta a stravaso interno e decessi in alcuni gruppi. Questa complicanza si verifica in circa l’1% dei pazienti. A lungo termine, possono comparire problemi di pelle. “La maggior parte dei problemi può essere trattata bene, ma sono per i pazienti a rischio, quindi fai sempre attenzione e agisci rapidamente se necessario”, afferma Gillesen.

READ  Ricerca sulla radioterapia promettente per l'epilessia

Anche l’assistenza post-vendita è un aspetto importante. Ci sono molte domande su questo tra gli operatori sanitari, i pazienti e gli operatori sanitari informali. Pertanto, Gilissen sta attualmente sviluppando un’app PEG mobile, con la dott.ssa Linda Wanders, una studentessa di dottorato MDL di Amsterdam. “Contiene molte informazioni pratiche, risposte a domande e suggerimenti. Il contenuto dell’applicazione è pronto e speriamo di lavorare durante quest’anno”.

Nuove linee guida

L’Associazione olandese degli epatologi gastrointestinali (NVMDL) ha preso l’iniziativa di sviluppare nuove linee guida standard sui siti di gastrostomia. Questa guida Accesso intestinale Quasi pronto e si occupa principalmente di sonda radiometrica PEG e PRG. Jellison afferma che la guida ha avuto un impatto duraturo. “Questo perché riguarda diversi gruppi di pazienti, come persone dopo un ictus, pazienti oncologici, pazienti con disturbi neuromuscolari (NMA) e pazienti con morbo di Parkinson. Di conseguenza, sono coinvolti molti gruppi professionali”. La guida dovrebbe essere pubblicata questa estate.