QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nonostante l’accusa dopo lo scandalo “The Voice”: Lil Klein firma con l’agenzia di gestione di Ali B

Nonostante l’accusa dopo lo scandalo “The Voice”: Lil Klein firma con l’agenzia di gestione di Ali B

Lil’ Klein sta prendendo una nuova strada: il rapper sta lavorando al suo ritorno e lo fa senza il manager Nathan Moskowitz. È stato annunciato oggi che ha firmato un contratto con SPEC, l’agenzia di gestione di Ali B e sua moglie Breghje Kommers.

L’arrivo dell’artista 28enne è stato confermato dal fondatore di SPEC Breghje Kommers. Lil Klein e Ali si conoscono a metà del loro tempo come allenatori La voce dei Paesi Bassi. Ali ha lasciato il suo lavoro come artista, imprenditore e partner in SPEC all’inizio dello scorso anno.

Con la partenza di Jorik Scholten, come viene veramente chiamato Lil Kleine, NAMAM ha perso uno dei nomi più importanti nella scuderia degli artisti. L’agenzia è stata fondata da Nathan Moskowitz e suo padre, Bram, si è unito tardi Visualizza le notizie Sappiate che la cooperazione è giunta al termine “in buona consultazione”: “Non ci sono discussioni ed entrambe le parti si augurano il meglio per il futuro”.

Jimmy Weiss

Sembrava che stesse gorgogliando da tempo tra l’artista e il suo ex manager. Quando Lil Kleine è stata screditata all’inizio del 2022 dopo aver abusato del suo allora partner Jimmy Weiss, NAMAM ha annunciato che voleva solo continuare con lui a condizioni rigorose. Il rapper ha promesso di lavorare su se stesso ed è partito per la Thailandia per alcune settimane per frequentare corsi di formazione lì.

READ  Vai a lavorare in pantaloncini? Grazie ai consigli dell'esperta di moda Hilda, puoi vestire con stile il tuo bermuda | stile di vita