QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nuova ricerca: “Gli esseri umani usavano già tre quarti della Terra 12.000 anni fa” | Scienza e pianeta

Gli esseri umani abitavano e usavano quasi tre quarti del mondo 12.000 anni fa. Lo ha affermato un team internazionale di geografi, scienziati naturali e altri esperti. Dissero che le aree incontaminate sulle quali gli esseri umani non hanno alcun controllo erano “rare come lo sono ora”.




Nel loro articolo, gli scienziati hanno spiegato che gli esseri umani stanno lasciando la loro impronta nel loro ambiente naturale sulla maggior parte delle parti della terra utilizzando la terra per migliaia di anni. L’Università di Utrecht (UU) riassume lo studio: “Questa ricerca sfida studi precedenti che indicavano che la maggior parte della terra sulla Terra era relativamente incontaminata fino al tardo Medioevo”.

Il ricercatore Kees Klein Goldewijk dell’UU ha contribuito alla ricerca con un database ricco di dati storici sull’uso del suolo. Ha unito le sue conoscenze a quelle dei suoi colleghi di Stati Uniti, Cina, Germania, Australia e Argentina. I loro risultati sono stati coerenti. “La nostra ricerca mostra le connessioni tra gli esseri umani e la natura che durano per migliaia di anni”, dice. Secondo lui, questi collegamenti sono “essenziali per capire come siamo finiti nel presente e come possiamo ottenere un futuro più sostenibile”.

Fanciulla

Le persone erano abituate a gestire il loro ambiente meglio di come sono ora. Secondo gli scienziati, l’attuale crisi della biodiversità, il degrado globale di molte specie, non è il risultato della distruzione di aree naturali precedentemente incontaminate. Invece, stanno cercando il motivo per un uso eccessivo di terreni che in precedenza erano gestiti in modo sostenibile.

READ  Dopo che la sua capanna è stata incendiata, ha 81 anni...

Il team di geografi, archeologi, antropologi, ecologi e naturalisti vede un ruolo per le popolazioni indigene nel preservare la natura e la biodiversità. Gli scienziati affermano nella rivista scientifica che il modo in cui hanno utilizzato la terra per lungo tempo “ha contribuito a preservare la diversità biologica a lungo termine”. Atti della National Academy of Sciences (PNAS).

Leggi anche: Bolsonaro si impegna a porre fine alla deforestazione illegale in Brasile entro il 2030

Vedi anche: Un jogger inseguito da un orso nel Parco Nazionale