QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Prevenire è meglio che curare’ –

‘Prevenire è meglio che curare’ –

Fatti e miti sulle vaccinazioni: “Prevenire è meglio che curare”

27 giugno 2024

La maggior parte dei bambini nei Paesi Bassi sono stati vaccinati. Ciò significa che sono protetti da varie malattie infettive, come la pertosse e il morbillo. Tuttavia, un numero crescente di genitori sceglie di non vaccinare i propri figli. Ciò è preoccupante, secondo la pediatra Miriam van Veen, MD, e il medico pediatra di Evelyn van Kempen. Le conseguenze del tasso di vaccinazione sempre più basso sono visibili ogni giorno all’ospedale pediatrico Juliana dell’Aia e nel reparto pediatrico dell’HagaZiekenhuis Zoetermeer.

È necessario proteggere mio figlio dalle malattie infettive? Questa è la domanda che si pongono molti giovani genitori. Queste malattie sono rare nei Paesi Bassi da anni. Allora perché la vaccinazione? Myriam spiega: “La vaccinazione protegge vostro figlio, quindi non si ammalerà gravemente se contrae una malattia infettiva. In molti casi, questo impedisce il ricovero in ospedale. Ma recentemente abbiamo visto di nuovo improvvisamente molti bambini con pertosse nel nostro ospedale. Una malattia che può far ammalare molto soprattutto i bambini. Quest’anno diversi bambini nei Paesi Bassi sono già morti di pertosse. Non lo abbiamo visto negli anni precedenti. Questo perché sempre più genitori hanno scelto di proteggere i propri figli con la vaccinazione.

“L’introduzione del Programma nazionale di vaccinazione nel 1957 è stata un grande successo. Di conseguenza, il numero di bambini che muoiono per malattie infettive gravi è diminuito. “Nel corso degli anni, i vaccini sono diventati sempre più disponibili. è fantastico. Perché prevenire le malattie è sempre meglio che curare”.

Epidemia di morbillo

“Un basso tasso di vaccinazione può causare epidemie di malattie infettive. Ad esempio, il GGD ha riferito oggi che si è verificata un’epidemia di morbillo nella regione di Hagelanden. “Questa malattia è altamente contagiosa. Soprattutto i bambini piccoli possono sviluppare gravi polmoniti o encefaliti. Proteggiamo i nostri figli da tutto questo. La soluzione esiste da quasi 50 anni ed è stata molto efficace e sicura per così tanto tempo. Non c’è bisogno di dubitare della vaccinazione. “Se ci sono, siamo sempre pronti a portarli via ai loro genitori”.

READ  Aiuto decisionale online con informazioni sulla vaccinazione contro Corona

Fatti e miti

Mito: “Mio figlio può contrarre l’autismo attraverso la vaccinazione”.

Miriam: “Nel 1998, un ricercatore affermò che i bambini sviluppano l’autismo attraverso le vaccinazioni. Ma presto divenne chiaro che ciò non era vero e che la ricerca era stata condotta in modo errato. Non esiste assolutamente alcuna relazione tra autismo e vaccinazioni. “L’autismo è in gran parte ereditario.”

Mito: “Mio figlio può diventare immune alle malattie infettive attraverso gli integratori”.

Miriam: “Non è vero. Alcuni integratori alimentari possono supportare il sistema immunitario. Sfortunatamente, non possono impedire che i bambini si ammalino una volta che hanno contratto una malattia infettiva.

Fatto: “Anche se mio figlio è vaccinato, può comunque ammalarsi”.

Evelyn: “Anche i bambini che sono stati vaccinati possono ammalarsi. I bambini diventano meno pericolosi quando vengono vaccinati.

Fatto: “Mio figlio potrebbe ammalarsi a causa del vaccino”.

Evelyn: “Esatto. Come effetto collaterale, il bambino potrebbe avere la febbre e non sentirsi bene per alcuni giorni. Questa è in realtà una buona notizia. In questo modo sai che il sistema immunitario funziona. Ciò significa che tuo figlio sta bene protetti dalla malattia. Gli effetti collaterali gravi sono molto rari”.

Mito: “Mio figlio è troppo piccolo per essere vaccinato”.

Miriam: “Molti genitori pensano che il loro bambino sia troppo piccolo per essere vaccinato perché non vogliono fargli del male. Ma i bambini molto piccoli sono i più vulnerabili alle malattie infettive. Inoltre, un bambino in tenera età ha meno probabilità di accorgersene la vaccinazione se è distratto. È vero, gli effetti collaterali possono essere fastidiosi per un po’, ma proteggi il tuo bambino da una malattia più grave. Nei Paesi Bassi, le donne incinte possono essere vaccinate anche contro la pertosse il loro bambino è protetto fin dalla nascita e, somministrandogli successivamente un’ulteriore vaccinazione, sarà protetto per un periodo più lungo.

READ  I veterinari chiedono una vaccinazione rapida contro l'influenza aviaria