QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Romelu Lukaku prospera alla Roma: come sono gli altri 12 Devils che hanno fatto mosse estive?  |  diavoli Rossi

Romelu Lukaku prospera alla Roma: come sono gli altri 12 Devils che hanno fatto mosse estive? | diavoli Rossi

La metà della selezione ha fatto un atto di fede. Almeno 13 Red Devils hanno cercato altre destinazioni durante la finestra di mercato estiva. Alcuni cercano urgentemente minuti di gioco in vista della selezione per l’Europeo, mentre altri si sono assicurati il ​​trasferimento dei loro sogni. Come stanno i belgi nei loro nuovi club? Panoramica.

Tommaso Kaminsky

Blackburn ➡ Luton Town

Sostituire il campionato con la Premier League. Ha giocato tutte le partite, ma spesso era in posizione di tiro: il Luton Town aveva già subito 15 gol in otto partite – e Kaminski spesso ha evitato che accadesse il peggio. Il nostro connazionale può prepararsi ad una lunga lotta contro la retrocessione.

8 partite – 15 gol subiti – 0 clean sheet

Yannick Carrasco

Atletico Madrid ➡ Giovanile

Ha trovato rapidamente la sua strada in Arabia Saudita, realizzando tre gol e due assist. Non è finito nel club più stabile delle giovanili. Poche ore dopo il suo arrivo, Carrasco ha visto licenziare il suo allenatore Marcel Keiser. Aspettiamo un nuovo allenatore per il numero 12 della competizione.

5 partite – 3 gol – 2 assist

Timothy Castagne

Leicester ➡ Fulham

È stato titolare nella formazione titolare del Fulham nelle ultime quattro partite della competizione, e sono a metà classifica. Ha sempre fatto la sua partita e ha cercato la prima azione decisiva.

6 partite – 0 gol – 0 assist

Carlo di Kettler

Milan ➡Atalanta

I suoi numeri sembrano molto migliori rispetto al Milan. De Ketelaere sembra aver preso la decisione giusta con l’Atalanta. Il talento si è già dimostrato fondamentale sia in Serie A che in Europa League. Gli è già valso gli elogi del suo allenatore Gian Piero Gasperini, che già giocava nel CDK come attaccante. L’autogol segnato lo scorso fine settimana contro la Lazio è stato un po’ deludente.

10 partite – 2 gol – 2 assist

Romeo Lafia

Southampton ➡Chelsea

Niente luna di miele per Romeo Lafia. Il Chelsea non ha visto in campo i suoi 62 milioni di giocatori neanche per un minuto a causa degli infortuni. Innanzitutto il tecnico Mauricio Pochettino ha escluso l’acquisto “perché Lavia non era ancora pronta”. A questo è seguito il duro colpo all’inizio di settembre quando il Rough Diamond ha subito un infortunio alla caviglia in allenamento. Non è chiaro quando Lavia tornerà in forma.

0 partite – 0 gol – 0 assist

Romelu Lukaku

Chelsea➡Roma

Dopo una serie infinita di voci sul suo futuro, si incoronò imperatore a Roma. Romelu Lukaku è stato acclamato come un eroe nella capitale italiana e ha subito dato ai tifosi – e a se stesso dopo una stagione difficile all’Inter – un motivo per tifare. Con 7 gol in 8 partite, è diventato una parte indispensabile della formazione titolare di Jose Mourinho. Anche se in questo momento non aiuta la Roma a superare il 10° posto nel campionato italiano.

8 partite – 7 gol – 0 assist

Dodi Lukebakio

Hertha Berlino ➡ Siviglia

Ha trovato una via d’uscita al club spagnolo del Siviglia dopo essere approdato all’Hertha Berlino.

Ha segnato solo due gol con il Siviglia in campionato in questa stagione, ma soffre di un brutto inizio in campionato con il suo nuovo club. (Il Siviglia è all’ottavo posto). Spetta al nuovo allenatore Diego Alonso, recentemente nominato, salvare la nave.

5 partite – 2 gol – 0 assist

Jeremy Doku

Stadio Rennes ➡ Manchester City

Ha fatto un passaggio impressionante nel miglior club d’Europa. All’inizio della stagione, il giocatore dal dribbling veloce ha subito regalato a Guardiola e ai suoi seguaci un biglietto da visita: “Non vedevo una prestazione del genere da un’ala da molto tempo”. Il 21enne è sulla buona strada per diventare un titolare regolare al City, se ovviamente riuscirà a rimanere senza infortuni.

8 partite – 2 gol – 1 assist

Luis Obinda

Obiettivo➡ RB Lipsia

Ha subito lasciato il segno in Bundesliga segnando cinque gol. La scorsa settimana ha aperto il suo conto anche in Champions League contro il Manchester City. Grazie ai suoi gol dimentica facilmente il suo predecessore, Christopher Nkunku. Basterà per guadagnarsi un posto da titolare con Tedesco?

11 partite – 5 gol – 2 assist

Alexis Velieri

Milano ➡ Bologna

Ha dovuto aspettare il quinto turno a causa di un infortunio per esordire con il Bologna. Si è sparato un piede una settimana dopo aver preso due gialli contro il Monza. Al momento non esiste un campione in carica, ma un’alternativa.

3 partite – 0 gol – 0 assist

Mike Tresor

KRC Genk ➡ Burnley

Dopo una serie tv nelle ultime ore di Mercato, il Player of the Year della Jupiler Pro League ha scelto un’avventura a Burnley. Vincent Kompany ha fatto subito il suo esordio al debutto e poi gli ha dato un posto da titolare all’Old Trafford. Deve ancora trovare la sua strada nel Burnley a caccia di posti, che potrebbe usare Tresor al meglio nella battaglia per la retrocessione.

3 partite – 0 gol – 0 assist

Olivier Demann

Cercle Brugge ➡ Werder Brema

Ha ottenuto forse uno dei trasferimenti più importanti e di successo. Demane ha subito fornito un assist al suo debutto, che lo ha aiutato a guadagnarsi un posto da titolare. Ha segnato il suo primo gol in Bundesliga contro il Darmstadt.

3 partite – 1 gol – 1 assist

Turi Tielemans

Leicester City ➡ Aston Villa

Ancora dubbi però sul trasferimento. Anche Youri Tielemans non è un titolare regolare dell’Aston Villa: è stato sostituito otto volte in Premier League. Sfortunatamente per lui, l’allenatore Unai Emery non vede motivo di cambiare a causa del suo inaspettato quinto posto nella competizione. Fortunatamente, esiste ancora una Conference League, dove Tielemans è stato autorizzato a partire titolare tre volte.

13 partite – 0 gol – 0 assist

READ  Guarda: Karitsas, 15 anni, mostra un grande talento nella vittoria su Jung Jink | Challenger Pro League 2023/2024