QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Salva Rayan (5) vicino? I soccorritori si avvicinano attraverso un tubo d’acciaio di un metro a un bambino marocchino

Il Marocco trattiene il respiro. Sembra che il salvataggio del bambino marocchino Rayan (5) nel villaggio settentrionale di Tamorot stia gradualmente entrando nella fase finale. Viene estratto un grosso tubo d’acciaio, poiché due soccorritori stanno cercando di raggiungere la vittima da un momento all’altro. Sono arrivati ​​a un metro dal bambino. Si dice che Ryan, che è rimasto bloccato a 32 metri di profondità in un pozzo da mezzogiorno di martedì, abbia recentemente mostrato segni di vita, ma si dice che sia molto debole.

Annelise Payten, Jay Stevens, Jonas Rosquinfonte: Le360, parigino

A mezzogiorno, i soccorritori hanno incontrato un ostacolo quando un canale di scavo parallelo è stato bloccato a causa di una frana. Ma dopo il lavoro di rinforzo del sottosuolo, il processo sembra avviarsi verso una fase finale.

Due soccorritori tentano di raggiungere Al Rayyan attraverso un pozzo d’acciaio che collega il pozzo trivellato e il tunnel opaco. Almeno 5 metri sono ora separati dalla giovane vittima. Un compito rischioso ma necessario. Gli ultimi metri non sono più perforati a macchina, ma i soccorritori devono farsi strada fino al bambino con l’aiuto di martello e scalpello. Lo riporta il sito di notizie locale Le360, che sta monitorando da vicino la situazione.

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Sul posto sono arrivate squadre di soccorso speciali e i residenti locali sono accorsi in aiuto. Ma arrivare a Rayan attraverso il portello non era un’opzione: il diametro era solo di mezzo metro. Anche un ragazzo magro di 13 anni si è offerto volontario per scendere nel seminterrato, ma i soccorritori non hanno voluto rischiare. Ecco perché abbiamo iniziato a scavare il terreno intorno alla miniera. “In questo modo speriamo di raggiungere il ragazzo”, ha detto il soccorritore Abdelhadi al-Tamrani.

READ  La cagnolina Zoey si riunisce ai suoi padroni dopo essere scomparsa da dodici (!) anni | All'estero

(Leggi di più sotto la foto)

pericolo di collasso

L’intero processo viene eseguito con la massima cura in quanto vi è un alto rischio di guasto. Giovedì sera i soccorritori sono giunti a meno di cinque metri dal ragazzo. Hanno dovuto scavare a mano gli ultimi metri per ridurre il rischio di crollo.

Questo scenario spaventoso potrebbe essere accaduto venerdì pomeriggio. Il tunnel parallelo scavato dai soccorritori aveva raggiunto la profondità in cui si trovava Al Rayyan ed erano in corso i preparativi per creare un buco orizzontale, ma all’epoca una frana avrebbe bloccato il tunnel, ha riferito il sito di notizie locale Le360.

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Ma il tempo stava finendo. Al Rayyan era troppo debole dalla caduta. Suo padre disse: “Ma è vivo”. A causa della mancanza di aria nella colonna profonda, i soccorritori hanno calato una bombola di ossigeno nel pozzo. Il ragazzo ha potuto anche bere qualche sorso d’acqua e mangiare qualcosa attraverso i tubi che erano stati abbassati. Nel frattempo, un elicottero della Royal Gendarmerie era fermo nelle vicinanze. Sul posto anche un’ambulanza e un’équipe medica per fornire immediatamente le cure necessarie al bambino.

Non è ancora chiaro come il ragazzo sia finito nel pozzo. Di certo, poco prima aveva chiesto a suo padre dei soldi per comprare dei dolci. Quando non è tornato, sua madre ha suonato l’allarme.

# Saveriano

Tutti sui social media ora simpatizzano per l’hashtag # Saverayan. L’intera storia ci ricorda lo spagnolo di due anni che è successa quasi esattamente la stessa cosa tre anni fa. È inciampato durante un’incursione in un pozzo profondo 110 metri. Fino ad allora, l’operazione di salvataggio ha tenuto l’intera Spagna e oltre sotto l’influenza del suo incantesimo. Purtroppo le cose non sono andate bene per il ragazzo. Dopo solo due settimane il bambino può essere rilasciato e tutti gli aiuti arrivano troppo tardi.

Leggi anche. Questi eroi hanno rischiato la vita per arrivare a Julen (2)

Il piccolo Ryan sta guardando sulla telecamera

Il piccolo Ryan sta guardando sulla telecamera © rr

Ryan

Ryan

Ecco il contenuto elencato da una rete di social media che vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.