QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tutto quello che devi sapere sulla decisione sui tassi di interesse statunitensi di domani

Oggi non puoi più visitare una piattaforma di notizie finanziarie, altrimenti verrai bombardato da storie sui tassi di interesse statunitensi. Questa settimana, la Federal Reserve annuncerà il nuovo tasso di interesse degli Stati Uniti mercoledì 21 settembre, domani. Forse non sai esattamente cosa sia il “tasso di interesse statunitense” e sai solo che tassi di interesse elevati sono dannosi per bitcoin e viceversa.

Il bene newsletter è che non è così difficile. Nei prossimi dieci minuti analizzeremo tutto negli organi Crypto Insider Premium. Se ancora non capisci dopo aver letto questo articolo, Colpiscimi in disaccordo (Thomderk).

Tasso target di Magic Fed Funds

Tutti gli articoli che ho letto sui tassi di interesse statunitensi riguardano in realtà il tasso obiettivo dei Fed Funds. La cosa speciale è che in realtà non si tratta affatto di un tasso di interesse esatto, ma di un intervallo. Al momento in cui scrivo, il tasso obiettivo per i fondi della Federal Reserve era compreso tra il 2,25 e il 2,5 per cento.

Questo è il tasso di interesse che la Federal Reserve fissa per le banche che si prestano reciprocamente a brevissimo termine – circa 72 ore. La Federal Reserve fissa questo tasso di interesse per gestire la liquidità e la disponibilità di contanti per l’economia. Un tasso di interesse più basso significa più liquidità e viceversa.

Nel 2022, la Federal Reserve ha aumentato il tasso obiettivo per i fondi Fed dallo 0,25% all’attuale 2,25% al ​​2,50%. Il nuovo aumento del tasso è previsto per mercoledì 21 settembre, e dovrebbe aumentare l’intervallo dello 0,75 o dell’1,00 per cento.

Tasso effettivo dei Fed Funds – Tasso overnight

In linea di principio, il tasso obiettivo per i fondi della Federal Reserve è un tasso di interesse immaginario. Quindi i commercianti e i commentatori di azioni vengono a conoscenza dei tassi di interesse effettivi che le banche si addebitano a vicenda per i prestiti a breve termine. In termini tecnici, chiamiamo questo tariffa notturna o il Tasso effettivo sui fondi federali, o il tasso di interesse effettivo negli Stati Uniti. In genere cade nel mezzo dell’intervallo di emissione della Fed dal 2,25 al 2,50 percento.

Se osserviamo il tasso effettivo di oggi dei Fed Funds, è del 2,33%. Circa a metà dell’intervallo dal 2,25 al 2,50 percento. Le banche che hanno liquidità in eccedenza alla fine della giornata di negoziazione prestano a banche che hanno un deficit.

Tasso di sconto

Per renderlo più difficile, abbiamo anche un file Tasso di sconto. Questo è l’interesse addebitato dalla Federal Reserve alle banche che vogliono prendere in prestito dalla Banca Centrale degli Stati Uniti. Questo tasso di interesse è leggermente superiore al tasso effettivo sui fondi federali, quindi non ci sono dubbi sul tasso di sconto.

READ  Questi due documenti nella causa XRP hanno fatto aumentare il prezzo di "Crypto Insiders".

La ragione di ciò è che la Fed preferisce che le banche si prestino a vicenda per mantenere la liquidità nel mercato, in modo che la Fed non assorba la liquidità e quindi la porti fuori dall’economia. Al momento in cui scriviamo, quel tasso di sconto è al 2,50 percento, esattamente l’estremità superiore dell’intervallo dal 2,25 al 2,50 percento.

La differenza dello 0,17 percento – 2,33 percento contro 2,50 percento – non sembra molto, ma devi tenere a mente che per le banche sono miliardi. Una differenza dello 0,17 percento potrebbe significare una differenza di milioni su base annua. A questo proposito, non si tratta certo di piccole somme e le banche preferiscono indebitarsi l’una con l’altra.

Tasso neutro sui fondi federali

Ora abbiamo appreso le basi dei tassi di interesse statunitensi e capisci un po’ meglio cosa significano tutte queste percentuali e perché sono rilevanti. In questo paragrafo daremo uno sguardo più da vicino alla politica monetaria della Federal Reserve e alla sua funzione nel mantenimento della stabilità dei prezzi e dell’economia.

Dopo l’ultima riunione della Fed – quando hanno fissato il nuovo tasso obiettivo per i fondi Fed – il presidente Jerome Powell ha affermato che un aumento del tasso dello 0,75 per cento sarebbe neutrale. Il tasso neutrale sui fondi federali è il tasso di interesse che la Federal Reserve ritiene necessario per mantenere l’economia in equilibrio a lungo termine.

Questo è il tasso che, secondo l’analisi della Federal Reserve, non stimola né contrae l’economia. Se il tasso di interesse è a questo livello, non dovrebbe influenzare l’andamento del PIL, la disoccupazione e l’inflazione. Secondo la Federal Reserve, siamo a quel livello neutrale con tassi di interesse che vanno dal 2,25 al 2,50 per cento.

Pertanto Powell sottolinea che dopo l’aumento di luglio, la Fed non contribuisce più all’aumento dei prezzi, ma non li aiuta nemmeno a scendere. La traduzione di questa affermazione è che la Federal Reserve ritiene che i tassi di interesse dovrebbero aumentare ulteriormente per contrastare l’inflazione di luglio dell’8,5 per cento a luglio.

Non tutti sono d’accordo con Powell

Per inciso, non tutti sono d’accordo con Powell sul fatto che il tasso obiettivo dei Fed Funds dal 2,25 al 2,50 percento non contribuisce all’aumento dell’inflazione. Se prendiamo il tasso obiettivo massimo dei Fed fund – 2,5 percento – e sottraiamo l’inflazione di luglio – 8,5 percento – finiamo con un tasso neutro negativo del 6 percento.

Il tasso di interesse effettivo negativo del 6 per cento è ancora un buon fattore di inflazione. Così tanti analisti non sono d’accordo con Powell e hanno l’idea che queste affermazioni siano fondamentalmente affermazioni di scena. Se puoi prendere in prestito denaro al 2,5 percento e quei soldi perdono l’8,5 percento del valore su base annua, quel prestito è quasi Origine. In questo caso, diventi più ricco prendendo in prestito denaro e investendolo immediatamente o spendendolo per qualcosa.

READ  Gli olandesi sono entrati in massa nei mercati delle criptovalute nel 2021 » Crypto Insiders

Ecco perché molti commentatori, tra cui Jurrien Timmer di Fidelity sopra, affermano che la Fed è ancora lontana da lì. Timmer usa sempre molti termini complicati nei suoi tweet, ma con l’aiuto di questo articolo dovresti essere in grado di capire le sue affermazioni, almeno in parte. Se non capisci qualcosa, di nuovo, sentiti libero di chiedermelo in disaccordo.

Quanto in alto saliranno i tassi di interesse statunitensi?

Se il tasso neutrale sui fondi federali è davvero superiore alle affermazioni della Fed, fino a che punto il tasso obiettivo sui fondi federali può andare dal 2,25 al 2,50% prima di raggiungere il limite? Questa è una domanda importante per gli investitori perché Bitcoin I mercati azionari hanno bisogno di tassi di interesse bassi per un mercato rialzista.

Il limite massimo del tasso di interesse degli Stati Uniti è chiamato tasso finale sui fondi federali o il livello del tasso di interesse che la Federal Reserve ritiene sufficiente. Sfortunatamente per noi, questo tasso di interesse è un obiettivo mobile, il che significa che può cambiare in base agli ultimi dati economici. Se l’economia peggiora improvvisamente, la Federal Reserve potrebbe dover cambiare rotta prima e viceversa.

Solitamente i governatori dei vari dipartimenti della Federal Reserve esprimono le proprie aspettative. Quindi catturiamo quelle previsioni nel grafico a punti della Federal Reserve, che è una rappresentazione grafica delle previsioni di questi 18 governatori.

L’immagine sopra è il grafico a punti della Federal Reserve compilato sulla base delle previsioni dei governatori di giugno 2022. Sfortunatamente, a partire da luglio, la Fed ha deciso di non rilasciare più previsioni, quindi può fare affidamento interamente sui dati più recenti.

READ  Il rally di Natale di Bitcoin è già terminato o non è ancora iniziato? » Insider cripto

All’epoca – a giugno – il tasso obiettivo dei Fed Funds – che ora varia dal 2,25 al 2,50 per cento – doveva raggiungere un tetto del 3,75 per cento entro il 2023. Tuttavia, molto è cambiato da allora e l’inflazione è più stabile. Del previsto, tutti hanno un’idea che il tasso finale sui fondi federali – il limite massimo – supererà la soglia del 3,75%.

L’immagine sopra è un’analisi della traiettoria dei tassi di interesse statunitensi per Refinitiv, l’attore globale nei dati finanziari e di mercato. Sulla base degli ultimi dati, si aspettano un tasso finale sui fondi federali del 4,45%. Se è vero, abbiamo ancora molta strada da fare prima di poter cercare di nuovo i prezzi.

Personalmente, mi aspetto che Bitcoin trovi un minimo prima di quel momento. La mia strategia ora è di mantenere il 50 percento del reddito in contanti e il restante 50 percento in contanti Investi in bitcoinAzioni e merci. Nessuno sa esattamente dove sia il fondo, ma in questo modo cerco di “timizzare il fondo” distribuendo le mie possibilità.

mercoledì 21 settembre

Per ora, tutti stanno guardando mercoledì 21 settembre, quando la Federal Reserve rilascerà il suo nuovo tasso obiettivo per i Fed fund (dal 2,25 al 2,50 per cento). Questo rapporto dovrebbe aumentare dallo 0,75% al ​​3,00% al 3,25%. Tuttavia, c’è una probabilità del 20% che i tassi di interesse aumentino dell’1%, portando il tasso sui fondi federali dal 3,25 al 3,50%.

Se il tasso finale sui fondi Fed raggiunge effettivamente il 4,50%, dopo l’aumento di mercoledì abbiamo ancora 1,25 (+0,75%) o 1,00 (+1,00%) fino a marzo 2023.

Resta da vedere se la Fed continuerà effettivamente a fare questo passo. Molto dipende dallo sviluppo dell’economia americana. Se inizia a mostrare debolezza nel prossimo periodo, c’è la possibilità che la Fed debba rallentare prima.

Ma per ora, i professionisti di Wall Street scommettono che l’economia è abbastanza forte da sopravvivere sotto una Fed aggressiva. Se questa analisi di Wall Street è corretta, lo saranno anche bitcoin e i mercati finanziari tradizionali tra qualche mese.

Per questo motivo ho deciso di mantenere la maggior parte delle mie riserve in contanti e di investire il resto con cautela. Dopotutto, non abbiamo certezze. Tuttavia, credo fermamente che ci siano interessanti opportunità in arrivo nei prossimi mesi. Per questo vorrei fare riferimento a una famosa affermazione di Winston Churchill: “Non sprecare un buon crunch!”