QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Un iPhone del 2022 ha una fotocamera da 48 megapixel e non c’è poca scelta”

Gli iPhone che appariranno nel 2022 riceveranno un robusto aggiornamento della fotocamera. Inoltre, non sarà più disponibile un modello più piccolo.

Almeno, questo è chiaro dalla nota di investimento su qualsiasi Voci di Mac Sopra Cammello Messaggi. L’analista Ming-chi Kuo afferma nella nota che i dispositivi Pro riceveranno sensori per fotocamere da 48 MP più grandi.

I sensori da 48 MP occuperanno più spazio. Secondo Kuo, si tratta di un sensore da 1 / 1,3 pollici con una dimensione dei pixel di 1,25 μm. Questo è molto più piccolo di un pixel a 1,7 μm IPhone 12 Pro Max. Secondo l’analista, la dimensione effettiva dei pixel sarà più vicina a 2,5 μm quando il sensore viene utilizzato per foto da 12 MP. La risoluzione più alta significa che i sensori possono registrare video 8K.

Tutti gli schermi sono più grandi di 6 pollici

Colpisce anche la potenziale diagonale dello schermo. Ad esempio, non ci sarà un nuovo iPhone Mini con uno schermo da 5,4 pollici. Presto i consumatori potranno scegliere solo tra 6,1 e 6,7 pollici. una mela Non sarà soddisfatto delle vendite dell’iPhone più piccolo. Questa non è una buona notizia per coloro che vogliono comunque utilizzare un dispositivo più compatto. L’opzione Mini sarà ancora nell’elenco dei dispositivi mostrato entro la fine dell’anno.

Kuo guarda oltre e crede che gli iPhone avranno sensori Face ID sullo schermo nel 2023, in modo che la vacanza possa scomparire nella parte superiore dello schermo. La selfie camera sarà elaborata in modo più esperto nella parte anteriore sotto forma di una cosiddetta “fotocamera punch” (una lente che scatta foto attraverso un foro molto piccolo).

READ  Recensione: Biomutant - NWTV

Sebbene le voci dell’analista in questione sembrino provenire da una fonte attendibile, resta da vedere. Dopotutto, non è ancora chiaro quali funzionalità verranno offerte e quando.

Leggi anche: iPhone 13: quello che già sappiamo / non sappiamo