QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un mese in un centro di assistenza residenziale ora costa 2.100 euro  Locale

Un mese in un centro di assistenza residenziale ora costa 2.100 euro Locale

Non solo i centri di assistenza residenziale possono indicizzare le loro tariffe all’inflazione, ma possono anche aumentare le loro tariffe e aumentare la durata della vita. Fino a poco tempo fa, i nuovi centri erano liberi di farlo, mentre i centri esistenti dovevano chiedere l’approvazione del ministro fiammingo per la previdenza sociale Hilde Krevits (CD&V). In consultazione con il settore, Crevits ha annunciato all’inizio di questo mese che alle nuove case di cura non sarà più consentito semplicemente aumentare le tariffe. Devono giustificarlo sulla base dei costi che sostengono.

Ciò dovrebbe contribuire a evitare un aumento troppo rapido dei prezzi dell’assistenza residenziale. Tra il 1° maggio 2022 e il 1° maggio 2023 sono aumentati in media del 9,97% arrivando a 70,15 euro al giorno o poco più di 2.100 euro al mese.

In più della metà degli 819 centri di assistenza residenziale fiamminghi, il prezzo è aumentato più rapidamente del tasso di inflazione negli ultimi cinque anni. In alcune case di cura bisogna pagare quasi 5.000 euro per restarci un mese. In cima alla lista c'è Belle Epoque a Knokke, con una tariffa giornaliera di 160 euro (4.800 euro al mese), seguita da Silverduin a De Haan (3.600 euro) e James Ensor a Ostenda (3.540 euro). Il centro di assistenza residenziale più economico è Sint-Josef ad Anversa, con una tariffa giornaliera di 40 euro (1.200 euro al mese).

READ  Riscaldamento e raffrescamento della casa con un unico sistema conveniente: qual è il valore aggiunto di un riscaldatore e di un refrigeratore? | La mia guida