QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Una donna ucraina (83 anni) si rivolge a Putin dopo un attacco missilistico su Kharkiv: “Altre tre persone sono state uccise. E perché? Perché è impazzito” | All’estero

La città ucraina di Chukhov, situata nella regione nord-orientale di Kharkiv, è stata bombardata da missili russi di notte da venerdì a sabato. Il governatore Ole Senhopov ha detto che tre persone sono state uccise e tre ferite. L’attacco ha completamente distrutto una scuola, un negozio e un condominio. La frustrazione sta aumentando tra la popolazione, che è un’altra battuta d’arresto per loro.

Risa Chapoval, 83 anni, residente in un edificio residenziale, non riesce a credere a come la sua casa si sia trasformata in un mucchio di macerie in pochi minuti. L’ucraino ha preso una posizione forte contro il presidente russo Vladimir Putin. “Voglio dirgli che è impazzito. Ha completamente perso la testa. Come possono essere usati tutti quei razzi e bombe ancora oggi, nel 21° secolo?”, ha detto l’emotivo Shapoval.

ha ucciso una donna. È scappata di casa quando lei e suo marito sono rimasti feriti. Anche lui è morto. Ed è morto anche l’uomo che abitava in quell’appartamento: “Tre persone hanno perso la vita. E perché? Per quale motivo? Perché Putin è impazzito?”

Leggi di più sotto le immagini:

Shapoval è stata molto emotiva quando ha parlato dei morti nell’attacco missilistico a Chuchoev. © AFP

Reuters

© Reuters

Reuters

© Reuters

Non c’è un tetto sopra la tua testa

La regione di Kharkiv è in parte sotto il controllo dell’esercito russo. Chuchoev è a soli sei chilometri da dove sono di stanza le forze russe.

Anche Halina Mineva, sindaco della città, ha risposto con sgomento all’attacco. “Oggi molte famiglie hanno perso il tetto sulla testa”, ha detto. Secondo la polizia, i russi hanno lanciato quattro missili contro Chuchoev dalla vicina città di Belgorod intorno alle 03:30 ora locale.

Venerdì scorso, il ministero della Difesa ucraino ha affermato che solo il 30 per cento di tutti gli attacchi russi ha colpito obiettivi militari, mentre la maggior parte dei missili ha ucciso civili.

I soccorritori tentano di sgomberare le macerie a Chuchoev (16 luglio 2022).

I soccorritori tentano di sgomberare le macerie a Chuchoev (16 luglio 2022). © AFP

Nell'attacco è rimasta ferita anche una scuola.

Nell’attacco è rimasta ferita anche una scuola. © Reuters



READ  Pesanti combattimenti di strada intorno a Severodonetsk, pesanti perdite da entrambe le parti.