QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un’azienda di mobili teme ritardi nelle consegne a causa degli attacchi alle navi nel Mar Rosso: “È come la crisi del Corona”

Un’azienda di mobili teme ritardi nelle consegne a causa degli attacchi alle navi nel Mar Rosso: “È come la crisi del Corona”

Spiega che il problema è duplice: “I container che normalmente andrebbero dall'Europa alla Cina, all'India o al Vietnam non arrivano. Di conseguenza, in quei paesi c'è carenza di container. Quindi non possono essere riempiti. Se lo fanno”, deve salpare attraverso il Sud Africa e avrai tempi di consegna più lunghi di 2-3 settimane. Poiché non ci sono container, i prezzi aumentano, il che è quasi la stessa situazione che abbiamo visto durante il Corona virus”.

È quasi certo che i prezzi delle merci aumenteranno, secondo Couvreur: “Il 31 dicembre avevamo un certo prezzo per il container proveniente dall'Estremo Oriente, e il 2 gennaio ci siamo svegliati con un prezzo 7 volte più alto per il container proveniente dall’Estremo Oriente”. “Lo stesso container. Le compagnie di navigazione si sono spaventate, hanno dovuto stipulare un'assicurazione aggiuntiva o pagare un extra per navigare intorno all'Africa, il che ha causato una grave reazione.”

“È una situazione simile a quella accaduta a Corona, ma bisogna essere flessibili in queste questioni. Anche noi siamo sopravvissuti al Corona”. Se la situazione nel Mar Rosso continua, il direttore marketing vede una sola soluzione: più acquisti in Belgio e in Europa. Da qui proviene attualmente il 70-75 per cento delle merci.

READ  Il CEO di Unity se ne va subito dopo le polemiche sul nuovo sistema di premi - Giochi - Notizie