QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Yanina Wickmayer: “Se potessi scrivere e cantare la mia canzone, sarebbe davvero un sogno” |  Tennis

Yanina Wickmayer: “Se potessi scrivere e cantare la mia canzone, sarebbe davvero un sogno” | Tennis

Il 1° gennaio Yanina Wickmayer (WTA 71) si recherà a Hobart per iniziare il tour australiano per l'undicesima volta. La giovane madre ha fatto uno straordinario ritorno alla ribalta nel 2023 e spera di continuare questa tendenza il prossimo anno, con le Olimpiadi che fungeranno da punto culminante. Quello che viene dopo? “Dopo la mia carriera professionale prenderò sicuramente lezioni di canto e ballo”, ha lasciato intendere Wickmayer.

Uno strappo muscolare di sette centimetri, ma soprattutto un posto tra i primi 75 giocatori del mondo, è ciò che ha regalato alla 34enne Janina Wickmayer una stagione miracolosa nel 2023. La nativa di Anversa torna al grande cancello dove, in questa seconda parte della sua carriera nel tennis, che compirà 20 anni la prossima settimana e sembra essere diventata una giocatrice migliore. “L'arrivo di Luana (2.5) ha portato molta felicità nella mia vita”, Wickmayer ha cercato una spiegazione nel podcast “Dubbelspel” di Tennis e Badel Flanders. “Il 2023 è stato l’anno in cui ho rimesso in sesto la mia mente e il mio cuore perché ora ho un figlio e questo mi ha dato la forza di credere in questa sfida.

©Belga

In precedenza ha dimostrato che “Wicky” non ha paura delle sfide con la sua partecipazione a “The Masked Singer” all'inizio del 2022. La sua performance potrebbe non essere stata un successo – Wicky è stata la prima a essere smascherata – ma l'esperienza è stata sicuramente un successo. “Era completamente fuori dalla mia zona di comfort, ma mi è piaciuto farlo”, Wickmeyer non poteva nascondere il sorriso. “Non ho mai fatto nulla di così divertente prima e lo rifarei. Amo così tanto cantare. Se potessi scrivere e cantare la mia canzone, sarebbe un sogno diventato realtà.”

READ  Matsu esprime le sue ambizioni e torna (brevemente) dopo aver lasciato la federazione: "Quando il più grande club del Paese ti chiama, non esitare" | Jupiler Pro League

Il suo sogno tennistico dovrebbe realizzarsi di nuovo a luglio. Wickmayer non dovrebbe più mancare ai Giochi Olimpici di Parigi, a condizione che gli eventi si svolgano normalmente e che sia in buona salute. “Le Olimpiadi sono state un mio grande obiettivo dal momento in cui sono tornata in pista per la prima volta”, ha detto con fermezza. “La prima volta che l'ho detto ad alta voce, non potevo crederci anch'io. Perché stavo iniziando da zero e in realtà volevo arrivare tra i primi 70 a Parigi. Non sempre ho osato dirlo in presenza di altre persone perché sembrava un obiettivo irrealistico e in effetti lo era.” “Un sogno. Ma ora voglio fare del mio meglio per realizzarlo, nel singolo e nel doppio con Great Minnen.”

Intanto il baby numero due resta argomento di conversazione sul tavolo con Wickmeyer e il suo compagno Jerome Vanderziel, ma prima tutta l'attenzione è puntata sull'inizio di stagione dall'altra parte del mondo. La semifinalista degli US Open sa che la sua carriera tennistica non continuerà indefinitamente. “Spero di poter essere di nuovo in salute quest'anno. E di poter continuare a godermi il tennis. Non so cosa mi riserva il futuro o quanto durerà. Dipende dai miei sentimenti. Finché posso mettere il mio con il cuore e la mente, mi vedo. Faccio questo da un po'. Cosa verrà dopo? Ho moltissimi interessi. Voglio assolutamente dare qualcosa al tennis, ma il giorno in cui smetterò, lo farò sicuramente prenderò lezioni di canto e ballo, perché penso che sia molto divertente, troverò davvero il tempo per farlo, non vedo l'ora che arrivi questo futuro.

READ  Trova le sette differenze (e una costante): il cambiamento culturale tra Tedesco e Martinez | Turno di qualificazione al Campionato Europeo

Notizie fotografiche
© Immagini Notizie