Fin dall’edizione 2013, Deepin ha appassionato i più geek per il suo approccio molto user friendly e poche ore fa è stata rilasciata la nuova Deepin 15, distro GNU/Linux che segna un vero e proprio punto di svolta per il Deepin Team.

Deepin-15

Partendo dal core, Deepin 15 rappresenta una mossa strategica perché finalmente è passata sotto Debian, mentre fino alla versione Deepin 2014.3 era Ubuntu Based.
Questo passaggio rende Deepin 15 una vera e propria “Derivata“, cosa molto apprezzata da chi la definiva “Derivata di una derivata” e per alcuni appassionati GNU/Linux è una questione di principio!

Il cuore pulsante di Deepin 15 è il Kernel Linux 4.2.0.1 stable: questo kernel migliora il supporto AMDGPU per le schede AMD della serie 4000, Radeon R9 285 Tonga e APU Carrizo; lato Intel, è stato introdotto il supporto per la serie Skylake; infine, vale la pena menzionare il supporto UEFI ESRT, il Motion Controller della Playstation 3, il Navigation Controller della Playstation 4 ed il mouse Logitech M560.

Deepin Store v4.0
Deepin Store v4.0

Per chi conosce già Deepin, le novità a livello visivo e funzionale non sono molte, dato che come avrete capito dal paragrafo precedente la rivoluzione c’è stata sotto il cofano. Ad ogni modo, sono stati aggiornati tutti gli applicativi Deepin, come il Deepin Store giunto alla versione 4.0 (graficamente splendido, tutti i riferimenti a questo link), Deepin User Feedback (utilissimo per contribuire al miglioramento della distro, solitamente i Devs vi contattano in inglese entro 48 ore se son necessarie info aggiuntive), Deepin Music (utile riproduttore audio), Deepin Movie (perché credavate esistesse solo VLC e Kodi?), Deepin Screenshot (che vi aiuterà a condividere il vostro schermo con amici e social) ed infine il Deepin Terminal (servono presentazioni?).

Launcher di Deepin 15
Launcher di Deepin 15

Il launcher è molto personalizzabile, potendo ordinare le App per Categoria, Nome, Data di installazione o per frequenza di utilizzo. E’ ovviamente possibile inviare le app presenti nel launcher direttamente sul desktop (scorciatoie) o alla Dock, per averle sempre a portata di mano. E’ altresì possibile disinstallare le app indesiderate con un semplice click!

La Dock ha sempre le tre diverse modalità di utilizzo, per adattarsi alle aspettative dell’utenza media: Fashion Mode è la classica Dock stile Apple Mac OSX, Efficient Mode assomiglia molto a Microsoft Windows 7, Classic Mode ricorda sempre Windows 7 con però delle icone più piccole.

Nel Control Center noterete ora la voce Remote Assistence (tutti i riferimenti a questo link), difatti si tratta di una prima implementazione di quel che potrebbe esser nel mondo open source di Team Viewer.

Deepin-15-home
Deepin 15 ed il suo Control Center laterale

Altra cosa interessante è l’ottima gestione multitasking della Distro, ora arrivata a livelli decisamente ottimi, come potrete verificare dall’immagine sottostante.

Gestione multitasking in Deepin 15
Gestione multitasking in Deepin 15

Benché dietro a Deepin OS ci sia una vera e propria azienda, questo sistema operativo è totalmente open source, difatti potrete trovare tutti i riferimenti ai seguenti link:
GitHub
GitCafe

Per il download della ISO vi consigliamo l’utilizzo dei mirror alternativi a quello ufficiale, come SourceForge o Mega.co.nz. Potrete trovare info aggiuntive di Deepin 15 anche su Distrowatch.

Per creare una pendrive avviabile vi consiglio di utilizzare Deepin Boot Maker, che troverete dentro la ISO, come mostrato in questo mio video:

Deepin 15 è testabile anche su macchina virtuale (Oracle Virtual Box, VMWare, QEmuParallels, etc..).

Se interessati, potrete unirvi al gruppo Deepin Linux Italia su Facebook e Google Plus, oppure fare semplicemente riferimento alla sotto-sezione italiana del Forum ufficiale.

Selezione Mirror nel Control Center
Selezione Mirror nel Control Center

Ultimo consiglio, una volta installata la Distro, riavviate il PC.

All’accesso seguente, entrate nel Control Center e cambiate il Mirror in favore di quello tedesco (al momento risulta esser il più veloce). Una volta cambiato il mirror riavviate nuovamente e godetevi Deepin 15!

Fonte.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecensione Noctua IndustrialPPC 24v
Articolo successivoConfigurazione Low Cost Skylake
Tech addicted, sono attratto dal mondo della tecnologia e tutto ciò che ne deriva. Mi ritengo un affermato utente Android, utilizzatore Windows ma in dual boot ho sempre una distro Linux. Guardo al futuro speranzoso che nuove innovazioni tecnologiche facciano capolino nella vita quotidiana!

LASCIA UN COMMENTO