QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

270 immigrati dall’Italia in condizioni critiche: squadra di soccorso, Europe News e best stories

ROMA (AFP) – Circa 270 migranti che cercano di attraversare il Mediterraneo si trovano in una posizione “critica” a seguito del loro rifiuto di attraversare navi mercantili, ha detto sabato 3 aprile l’ente per l’immigrazione.

Il Mediterranean Sea Rescue Hotline Alarm Phone, gestito da volontari, ha twittato che “la situazione di 270 persone in mare è ancora peggiore”.

“Sono tutti in mare in pericolo di annegamento. Non vogliamo un’altra tragedia pasquale!” Team pubblicato.

Il telefono di allarme ha detto che tre imbarcazioni che trasportavano migranti erano all’interno o vicino ai confini delle zone di ricerca e soccorso a Malta e in Italia.

Tuttavia, le Forze Armate di Malta e la Guardia Costiera italiana hanno rifiutato di assistere o coordinare il salvataggio delle navi mercantili, ha detto il gruppo – un resoconto che non può essere verificato immediatamente.

Nessuna autorità ha risposto immediatamente alle richieste di commento per telefono o e-mail.

Il telefono di allarme ha identificato per la prima volta la presenza di tre barche che trasportavano migranti nella tarda serata di venerdì.

Un altro gruppo umanitario, Sea-Watch, ha scritto su Twitter nella tarda serata di venerdì di aver individuato tutte e tre le barche segnalate dal suo telefono di allarme di volo.

La squadra tedesca di soccorso espatriato ha fatto appello allo stesso modo a due navi mercantili vicine per salvare quelle a bordo.

Sabato mattina, quelli a bordo della piccola nave del telefono di allarme hanno detto che l’acqua aveva iniziato ad arrivare sulla barca, mentre circa 100 persone su un’altra barca erano “in preda al panico” ed erano state senza cibo e acqua per 40 ore.

READ  La Russia protegge la produzione europea di vaccini Bush Spatnik Italia

Il telefono di allarme ha detto che aveva perso il contatto con una terza barca che trasportava circa 110 persone a sud-ovest di Malta.

“#NGO criminalizza e intercetta le operazioni di soccorso, le navi mercantili sono le uniche risorse di soccorso in mare”, scriveva il telefono di allarme.

“Tuttavia, sia le autorità maltesi che quelle italiane rifiutano di ordinare loro di essere soccorse o di organizzare qualsiasi assistenza”.

L’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) afferma che più di 1.200 migranti sono morti l’anno scorso mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l’Europa.

Da gennaio, le Nazioni Unite hanno stimato che circa 300 migranti sono morti o sono scomparsi durante il pericoloso viaggio. L’azienda ha detto.