QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

8 belgi su 10 ora pensano che sia troppo costoso acquistare una casa e gli appaltatori riferiscono di annullare i progetti esistenti a causa dell’aumento dei prezzi

© BELGAIMAGE

L’84% dei belgi pensa che l’acquisto di una casa sia attualmente troppo costoso. Anche il costo di costruzione e ristrutturazione è proibitivo per molti belgi, secondo un sondaggio iVox condotto all’inizio di Batebou. Nel frattempo, il settore sta vedendo anche un calo del numero di contratti a causa dell’aumento dei prezzi dei materiali, secondo il rapporto dell’Associazione delle costruzioni.

L’indagine rivela una serie di tendenze (ri)costruttive del belga. Ad esempio, l’84% pensa che sia troppo costoso acquistarlo ora e la metà dei belgi (53%) non pensa che sia il momento giusto per costruire o ristrutturare.

Leggi anche. I prezzi dei materiali da costruzione continuano a salire, ma chi dovrebbe pagare questi costi aggiuntivi?

Tuttavia, secondo il sondaggio, molti belgi ci stanno lavorando. Quasi 4 belgi su 10 (37%) stanno attualmente costruendo, ristrutturando, costruendo o ristrutturando negli ultimi due anni o stanno pianificando di farlo nel prossimo anno. La stragrande maggioranza dei belgi afferma che quando pensa a progetti di ristrutturazione o costruzione, la prima cosa a cui pensa è l’efficienza energetica della casa. Il 63% preferirebbe una casa più costosa, sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico rispetto a una casa più economica e meno efficiente dal punto di vista energetico. Ma la realtà mostra un quadro più accurato. Per i belgi che stanno attivamente costruendo o ristrutturando, il prezzo di solito viene prima (38%).

Allo stesso tempo, l’Associazione delle costruzioni ha riferito che questi prezzi elevati influiscono anche sul numero di contratti in questo settore. La ricerca della CNT, che ha coinvolto 325 appaltatori e installatori, mostra che il 61 per cento ha segnalato una diminuzione del numero di nuovi contatti. Nel 13% dei casi, il cliente annulla il progetto di costruzione o ristrutturazione. Il motivo: i prezzi elevati dei materiali ei conseguenti prezzi di costruzione.

© Hollandse Hoogte / Tom van Limpt

“Tuttavia, le imprese di costruzione non possono fare altro che fatturare al cliente le tariffe maggiorate”, afferma Nico Demeester, amministratore delegato del Building Consortium. Le quotazioni che ricevono dai fornitori di materiali da costruzione sono valide solo per pochi giorni nel 43% dei casi e fino a poche ore nel 7% dei casi.

“Dimostra che la pressione sui prezzi è molto alta e che appaltatori e installatori non hanno altra scelta per trasferire questi aumenti di prezzo ai clienti”, sottolinea Demeester. La ricerca mostra che con i nuovi contratti, l’aumento dei prezzi ha superato il 65% dei casi, di cui il 40% per intero e il 25% in parte.

Demeester aggiunge che questi aumenti dei prezzi sono cattive notizie per i consumatori. Tuttavia, non dovrebbero impedirgli di iniziare o continuare un nuovo progetto di costruzione o ristrutturazione. Dopotutto, la migliore forma di risparmio previdenziale continua a essere quella di investire nella tua casa.

READ  Mai prima d'ora così tante persone al lavoro, ma in particolare altamente istruite | l'interno