QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Affare imbarazzante applausi per De Crewe

Open VLD e CD&V richiedono un’attuazione rapida e integrata dell’accordo di lavoro, ma ottengono solo applausi dal partito di opposizione N-VA. Questo è imbarazzante per il Primo Ministro de Croo.

“Hai la maggioranza, ma non la tua.” Il leader della fazione N-VA Peter de Rovere ha gettato un po’ di sale nella ferita durante il dibattito parlamentare di giovedì dopo che è emerso che non tutti all’interno di Vivaldi erano ugualmente entusiasti un accordo di affari vuoi esibirti. Questo è tornato nel pannello del governo federale da martedì dopo che sindacati e datori di lavoro hanno emesso un’opinione completamente divisa. È qui che entra in gioco il classico paradosso: i sindacati ritengono che i dipendenti ricevano una protezione inadeguata e i datori di lavoro che le aziende siano gravate da troppi costi aggiuntivi e oneri amministrativi.

Strimpellando gli accordi dello strumento sullo smartphone

Open VLD prevede che l’intero affare venga eseguito presto. Una buona serie di procedure è stata completata. Un numero adeguato di lavoratori è la migliore garanzia di sicurezza sociale. Non riesco a immaginare che una persona socialmente sensibile non vorrebbe implementarlo”, ha affermato il membro del Parlamento e presidente di Open VLD Egbert Laschart (Open VLD). Sarcasmo in PS, dove il ministro del Lavoro, Pierre-Yves Dermann, ha già indicato che vuole ancora modificare l’affare Gli è valso il plauso delle banche liberali, CD&V e (sarcasticamente) il partito di opposizione N-VA. I socialisti e i verdi hanno guardato avanti o hanno giocato con i loro smartphone, ma non ci sono stati applausi. Lo stesso scenario accadde quando Nathalie Muylle consegnò una lettera quasi identica al CD. & V.

READ  Un nuovo studio mostra: Pfizer e Modern sono meno efficaci nel...

Il tanto atteso affare perseguita ancora Vivaldi.

“Sei dalla parte del tuo capo Laschert o del Partito socialista?” De Rovere ha chiesto anche al premier Alexandre de Croo (Open VLD). “L’accordo di lavoro sarà votato prima delle vacanze estive, tenendo conto dei commenti del Consiglio di Stato e delle parti sociali”, ha detto de Croo, dando almeno l’impressione che l’accordo possa ancora essere manomesso. Come primo ministro, deve mantenere la chiesa nel mezzo. Nel frattempo, il presidente Lachart ha selezionato il Villa Politeca Di nuovo, cosa intendeva con il suo intervento nella stanza? “L’attuazione dell’accordo commerciale è l’unica opzione”, ha affermato. “Una parola è una parola, non è vero?” Suppongo che i colleghi del PS sappiano bene che gli accordi vengono presi. Altrimenti, ci sarà un enorme problema di fiducia.

I liberali non sanno esattamente cosa intende fare il Partito socialista con l’accordo. Il ministro del Lavoro, Pierre-Yves Dermange, deve riportare il disegno di legge sul tavolo del governo prima che possa passare in Parlamento. “Sarebbe raro chiedere consiglio e poi non fare assolutamente nulla”, ha detto l’armadio di Derman. Va aggiunto che l’intenzione non era quella di “turbare l’equilibrio del testo”. Ma basta pescare una carta dal castello di carte finché non crolla completamente.

Miliardi di euro a sostegno

Nell’Open VLD, la fiducia nel PS ha toccato il minimo storico dopo la conferenza stampa del partito lunedì scorso. Poi i socialisti francofoni hanno messo sul tavolo miliardi di euro a sostegno della classe media. Anticipano il dibattito che il premier de Croo vuole avere nel governo su un nuovo pacchetto di potere d’acquisto dopo il parere di un gruppo di esperti. In particolare, ha suscitato risentimento la presenza del vicepremier e ministro del Lavoro Dorman alla conferenza stampa. Vivaldi ha imparato a convivere con leader di partito molto chiassosi che si aggirano intorno al governo con proposte di vasta portata per mettere il loro partito sulla mappa. Avendo Dermagne, PS chiarisce che significano affari.

READ  La democrazia tedesca doveva diventare indistruttibile, ma il sistema elettorale è molto complesso. Ecco come votano oggi i nostri vicini

La scena nella stanza ha chiarito ancora una volta che Vivaldi aveva un disperato bisogno di un secondo respiro, un nuovo importante accordo. Questa consapevolezza è vivida anche nello stesso De Croo. E lavorerà in ampio accordo contro la pausa estiva, in cui scarterà i contorni del budget del prossimo anno e prenderà decisioni su questioni chiave come sicurezza, ulteriori investimenti verdi e pensioni. Altri due anni di lockdown sono insostenibili.