QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Anche a Maiorca, i turisti corrono per salvarsi la vita per prendere un lettino | La cosa migliore del web

Un altro film in cui i turisti corrono per salvarsi la vita per prendere un lettino? Sì, naturalmente! Dopotutto, non ne hai mai abbastanza. Queste foto sono già state visualizzate più di 2,5 milioni di volte su TikTok, in soli tre giorni.

Questa volta si è svolta a Palma di Maiorca la famosa “corsa al successo”. La pistola a scatto è stata sparata alle 9 del mattino. Nel loro volante, i bagnanti si calpestavano a malapena. Un commento recita: “È triste che le persone viaggino così lontano solo per ottenere un posto a bordo piscina”.

Il connazionale Jaz (18) ammette candidamente di essere un appassionato corridore di asciugamani. “Prenotare il mio posto in piscina la mattina presto fa parte della mia vacanza”, dice la giovane donna. “Lo faccio da quando ero un bambino. Quindi si può dire che è un tratto familiare”.

sì. © RV

“A volte è necessario”

“Il primo giorno della mia vacanza, di solito controllo i posti buoni in piscina. Il giorno dopo ho impostato la sveglia e ho cercato di ottenere quei posti. Di solito mi alzo verso le otto, il che non è male, vero. “

“A volte devi farlo”, continua Jazz. “Durante la nostra vacanza in Croazia, siamo arrivati ​​al nostro hotel intorno a mezzogiorno e presto è diventato chiaro che ci avrebbero permesso di impostare la sveglia per la mattina successiva. Tutte le sedie della piscina erano ‘piene’, mentre la maggior parte delle sedie non ne avevo nemmeno uno. Se l’hanno fatto tutti, lo farò sicuramente. “

“Nessuno ride davvero di me perché metterò sempre l’asciugamano addosso. Anche tutti i miei amici lo fanno, anche se non tutti vogliono ammetterlo”, ride Jazz. “Penso che sia una cosa davvero generica. Tuttavia, in alcuni hotel, ora vietano ai portasciugamani come noi di prenotare i posti. Mi sentivo davvero come se mi fosse permesso di portare le mie cose alla reception la mattina”.

“La terra non è buona”

“Normalmente sono contrario a tutto, ma quest’estate ho iniziato a fare il trucco con l’asciugamano da solo”, testimonia Dean, 27 anni. “Sono andato in Portogallo con alcuni amici. Il nostro primo giorno non avevamo ‘riservato’ sedie a sdraio da piscina e ci è stato permesso di pagarle. Non c’era spazio da nessuna parte e il terreno non è eccezionale, io posso dire. (ride)”

decano.

decano. © RV

“Il secondo giorno, ci siamo alzati con il resto dell’hotel per mettere giù gli asciugamani. Io e i miei amici abbiamo escogitato una specie di sistema a rulli: mentre un gruppo andava a mangiare, due persone continuavano a fare la guardia alle sedie a bordo piscina . Di solito lo ero, perché con un figlio di 2,5 anni non dormi comunque a lungo. Era la mia sveglia. (ride) Ma anche quando mi sono alzato presto, la maggior parte dei posti era già occupata. Soprattutto da quando ‘ I sedili di lusso sotto il tettuccio sono spariti immediatamente. Questo crea un certo fattore di stress”.

“Non duro”

Tuttavia, c’erano cartelli vicino alla piscina che indicavano chiaramente che l’hotel non avrebbe tollerato questa pratica, dice Dean. Ma lo hanno comunque permesso. La piscina è stata ufficialmente aperta alle 9:00 e il ragazzo della piscina non ha fatto il suo giro fino alle 10:00. Allora questo non ha senso. A volte gli asciugamani vengono rimossi, ma non succede spesso”.

“Non credo che sarò un duro ‘cappotto di asciugamani’ dopo questa estate”, conclude Dean. Terrò i miei posti solo se necessario. Ma a parte questo, non me ne preoccupo troppo”.

READ  L'intervista a Trump Piers Morgan porta al conflitto