QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ancora una volta, i giocatori di pallamano belgi vengono sconfitti di misura nelle qualificazioni agli Europei |  CE pallamano

Ancora una volta, i giocatori di pallamano belgi vengono sconfitti di misura nelle qualificazioni agli Europei | CE pallamano

All’inizio di quest’anno, i giocatori di pallamano belgi hanno giocato per la prima volta la Coppa del mondo e il loro primo campionato europeo è ancora davanti. Dopo le sconfitte di misura contro Croazia e Olanda, non sono riusciti nemmeno a battere la Grecia. I Red Wolves restano nell’ultimo girone con un totale di 0 punti.

Come la maggior parte delle partite di Coppa del Mondo, la metà campo professionistica belga è iniziata molto male. Hanno aperto il punteggio, ma è stato nei primi dieci minuti. I greci sono finiti sull’1-5 ad Hasselt.

Non c’erano giocatori esperti come Robins (infortunato) e Karimi (non libero/non motivato). Jeroen de Paul lo ha fatto e ha sparato proiettili veri. Grazie all’esperto terzino sinistro, i belgi sono di nuovo in parità (7-7).

Su e intorno ai greci? No, perché i giocatori d’angolo hanno faticato a segnare. Perché hanno cambiato molto poco i loro tiri e non hanno messo troppo in difficoltà il portiere greco.

Nel primo tempo il Belgio ha subito tre gol: 10-13.

Colpo di varietà insufficiente

Nella ripresa i belgi sono partiti bene. Dal 10-13 è passato al 17-15.

Poi hanno voluto forzare troppo. E quando i Red Wolves hanno sparato, si sono dimenticati di cambiarsi di nuovo. La Grecia è tornata in gioco.

È diventato da mangiarsi le unghie ad Alverberg. Con un tiro ingannevole, Cotters ha portato il Belgio in vantaggio per l’ultima volta: 24-23.

Nella fase finale, i Red Wolves sono stati uccisi da un doloroso fallo da 7 metri. Anche l’ultimo ronzio nel post non ha aiutato.

Proprio come l’Olanda (24-25) e contro la Croazia (27-30), i belgi hanno perso ancora di misura: 24-26.

La Coppa del Mondo è stata un sogno lontano diventato realtà per il Belgio all’inizio di quest’anno. Con 0 punti in 3 partite, l’Europeo è un sogno lontano.

Obiettivi del Belgio

7 – Jeroen de Bully

4 – Rafael Coteres

4 – Bartosh Kadziora

3 – Giuliano Cadel

2 – Hamza Hadzic

2-Nick Brown

1 – Zio Simone

1 – Yannick Glorieux

Tiri: 24/49 (Rigori: 2/5)

Risposte dei lupi rossi:

READ  KRC Genk celebra il suo storico primo titolo con un'esclusiva maglia in edizione speciale