QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Avvistato su Strava: l’addestramento dei mostri Bernal è un uomo in missione, con il bizzarro “Day of Apocalipsis”

È passato quasi un anno da quando ha scosso il mondo del ciclismo con un carro messaggio minaccioso dalla Colombia. Egan Bernal ha avuto un incidente stradale ed era in cattive condizioni. Il colombiano si è ripreso dagli INEOS Grenadiers in modo impressionante, ma non sembra pronto a competere di nuovo fino al 2023. Via Strava dà un’idea di ciò che è davvero enorme Carico di lavoro.

Bernal ha vinto il Giro d’Italia nel 2021 e ha messo tutto insieme per il Tour de France 2022. Sebbene ora fosse una battaglia epica tra Tadej Pogacar e Jonas Vingegaard, tutti non vedevano l’ora di una battaglia a tre con Bernal a gennaio . La situazione è cambiata per Bernal alla fine di gennaio di quest’anno sul retro di un autobus fermo spuntato. Nelle sue stesse parole, aveva 95% di probabilità di lesione del midollo spinalema miracolosamente tutto ha funzionato.

Sebbene Bernal fosse completamente nella piega, gli è stato permesso di farlo all’inizio di febbraio Ha già lasciato l’ospedale. Nei mesi successivi, lo scalatore ci ha tenuti aggiornati sulla sua pronta guarigione. Quello che era iniziato con pochi passi traballanti si è rapidamente trasformato nei primi metri in bicicletta. Sette mesi dopo il suo terribile incidente, ce l’ha fatta Ritorno in tournée in Danimarca. Era già in testa, poi ha fatto il Giro di Germania e ha completato altre due gare italiane di un giorno. Quindi il tema si sposta rapidamente al 2023, dove Bernal vuole mostrare di nuovo il suo vero io, preferibilmente al Tour de France.

READ  Michael Massey avverte: "Sospendere o perdere punti per guida antisportiva" | Formula 1

Bernal si prende una breve pausa dopo un anno difficile

Bernal, che ora ha 25 anni, è un uomo con una missione. Negli ultimi mesi, ha pubblicato un testo ispiratore dopo l’altro sui social media. È iniziato davvero nella prima settimana di novembre. “Sono alcuni giorni che mi alleno a casa e voglio prepararmi bene per il 2023 e oltre brama Dello scorso anno e lo stesso obiettivo: lottare con i migliori. Vediamo fino a che punto dobbiamo spingerci e che l’Apocalisse abbia inizio”. Il 6 novembre sul suo ormai noto sito Giro di allenamento orribile che ha condiviso regolarmente su Strava negli ultimi anni. Ne parleremo più avanti…

Dopo la sua ultima gara il 15 settembre (Coppa Sabatini, 28), Bernal si è recato in Colombia. Se la prese comoda lì in ottobre. Percorri circa 100 chilometri, o poco meno. In ottobre ha registrato un totale di 1.140,7 chilometri e 7.590 altimetri. Bernal è in bici da 36 ore e non la vediamo più su Strava dal 14 ottobre. È andato sulle Ande nel sud-ovest del Sud America con la sua ragazza e ci è rimasto per un po’ tutto per sé. Il 4 novembre aveva visto, era salito abbastanza ed era tornato su Strava.

Meraviglioso novembre per Bernal

A novembre, Bernal è fuori più che in qualsiasi altro momento in quel mese dell’anno. L’anno scorso Bernal ha percorso 1944 km e 14.447 m di dislivello nel novembre 2021, quest’anno (leggi: il mese scorso) ha effettivamente raggiunto 2.453 km e 20.663 m di dislivello nel penultimo mese dell’anno. Bernal ha trascorso 85 ore e 24 minuti in bici a novembre. Ora, ovviamente, è partito presto e ha ancora un po’ di recupero rispetto alla scorsa stagione, ma rispetto allo scorso anno, ha trascorso diciassette (!) ore in più sulla moto a novembre rispetto all’anno scorso.

READ  Ancora nessuna vittoria sul Galles: i Red Devils hanno ancora sprecato la vittoria negli ultimi minuti | UEFA Nations League 2022/2023

Ciò che è iniziato il 4 novembre con una corsa di 67 km a 163 W ha già portato a una corsa massima di 201 km a circa 180-200 W a novembre. Quasi ogni giorno le potenze massime erano molto alte, a indicare che Bernal non si limitava a coltivare contenuti. Abbiamo anche visto molti video su Instagram in cui Bernal è rimasto saldamente sui pedali o ha fatto un passo in salita contro una resistenza molto rigida. Reddito tranquillo? dimenticalo. Bernal è già integrato nei blocchi caldi a novembre. ‘Non smettere mai di sognare.’ Eccomi lì, sulla mia salita preferita, dando il massimo e pensando in grande, con la spinta a 100″, ha scritto eloquentemente in un post sul blog.

Bernal lo prende a dicembre

Durante il mese di novembre, Bernal è migliorato, il che ha anche senso. La salita è passata da 200 a 230 a 270 watt… Bernal nei suoi giorni migliori Ha una media di 371 watt in poco meno di tredici minuti nell’aprile del 2021. Quindi sappiamo approssimativamente dove vuole andare. I migliori punteggi personali hanno continuato ad aumentare a novembre. L’hard power era già in media di oltre 300 watt e le lunghe pedalate di resistenza si sono concluse a un ritmo molto più costante. Non c’è tempo per guardare indietro, continuiamo a lavorare sodo e con passione per trovare la migliore nuova versione di me stesso. Per la mia famiglia, i miei amici e il mio paese”, ha scritto poeticamente sui suoi canali social.

Era chiaro che le cose avrebbero potuto fare un ulteriore passo avanti a dicembre. Bernal ha già percorso 666,1 km in quattro giorni di allenamento questo mese. Quel numero è dovuto principalmente al brutale esercizio del 6 dicembre. Il primo “Apocalypse Day” di Bernal nel 2022, con una corsa folle di 270,22 km e un dislivello di 2575 m a una media sorprendente di 38,5 km (!) all’ora. Lungo la strada ha avuto il supporto di una serie di ciclisti, tra cui il compagno di squadra Brandon Rivera e l’ex fantino Oscar Sevilla. Bernal ha pedalato per più di sette ore a una media di 214 watt, con un picco di 738 watt.

READ  Scena irreale: i violenti tifosi del Saint-Etienne prendono d'assalto lo stadio e fanno esplodere razzi

Dove finirà dicembre? Non si sa mai con Bernal. Stiamo osservando l’uomo migliore, in modo che presto sapremo esattamente con quale stato il colombiano inizierà il suo anno ciclistico.

La fine della giornata mondiale in numeri…

QuintoPer ulteriori informazioni su Strava, clicca qui.

Bram van der Pluig (Twitter: @dipendente | E-mail: b.vanderploeg@indeleiderstrui.nl)