QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Bellissimi cani di razza italiana, usciti da un dipinto medievale

Durante la pandemia, cani e gatti sono improvvisamente cambiati per non essere portati dentro, se stavi seduto a casa tutto il giorno, avevi bisogno di compagnia e i rifugi ti godevano giorni d’oro. Ma ora che la corsa è finita, l’idea di scegliere un cane più adatto a te per quel blocco richiesto sembra ovvia. I seguenti cani sono carini Cani di razza italiana E le modelle più belle sarete presto in lista d’attesa per un buon canile. Considera che puoi spendere 5000 euro o più per un cucciolo campione. In media, questi cani costano tra 1000 e 2000 euro ciascuno in un canile normale.

Lakoto Romagnolo, il cane tartufaio

Qualche anno fa mi è stato permesso di andare a caccia di tartufi romagnolo in parte Emilia Romagna. Una bella passeggiata attraverso la foresta autunnale ci ha svegliato alle 5 del mattino. Per quanto riguarda la ricerca dei tartufi, non sono rimasto molto colpito. Dei due animali più dolci che hanno camminato con noi. Madre e figlio Lagoto Romagnolo camminavano felici davanti a noi. Mio figlio doveva ancora imparare il mestiere, quindi corse un po’ per pancetta e fagioli, ma mamma sapeva esattamente dove andare, anche se avevo il vago sospetto che il tartufaio avesse nascosto dei tartufi tra le radici degli alberi per l’occasione.

I Lakoto sono l’unica razza al mondo specializzata nella ricerca del tartufo. Come turisti, abbiamo scattato molte foto dei cani, il che ha creato bellissime foto. I Lakota sono originari delle paludi meridionali, quindi sono veramente italiani. Vai Delta. La gara ha avuto origine nelle vicinanze Ravenna e in pianura Comacchio. In epoca romana la zona era paludosa e i Romagnole si dedicarono a riportare in vita i Lakoto, il cui pelo e sottopelo erano così utili per proteggerli dalle gelide acque del fiume. Nel frattempo, ha cercato i tartufi, ma a suo piacimento. Il nome “Lakoto Romagnolo” deriva dalla lingua romagnola, l’espressione “con Lakoto”: “cane da acqua”. Hanno un mantello riccio, di solito marrone fegato o bianco sporco o marrone arancio. Sono leali, dolci con i bambini, abbaiano raramente, ma amano scavare buche, quindi fai attenzione se hai un bel prato o un giardino fiorito vicino a casa tua.

READ  Un altro villaggio italiano che vende case a 1 euro | Viaggiare

Volpino Italiano, Keeshond italiano

Pino completo 1

I Volpino sono dolci e giocosi, un po’ più grandi di un giocattolo e molto difficili da trovare con solo 3000 nel mondo. Il Valpino italiano è conosciuto con molti nomi come “Bomaccio” o “Pumetto” o “Valpino di”. Firenze” o “vaglio” (detto anche cane da fattoria) è un cane molto antico, come il keeshond, a lui imparentato, di cui si trovano tracce fin dall’età del bronzo. Guarda dipinti medievali, come il Sant’ Agostino dipinge nella bottega di Vittore Carpaccio dal 1502, dove lo vedrai succedere regolarmente.

Vitor Carpaccio Vision de Santacostino

Può essere piccolo, ma sicuramente non è quello sotto una porta, ha quello che chiamereste coraggio, vigile e intelligente. Il Valpino è innanzitutto un animale socievole, un tempo molto apprezzato negli ambienti aristocratici. Ma ricorda, è molto attento, quindi è un vero abbaiatore e vuoi sbarazzartene il prima possibile, mentre è ancora giovane. Sempre pronto per un gioco, bravo anche con i bambini, ma non un cane da lasciare solo tutto il giorno.

Cirneco dell’Etna, attivo sul filo di una moneta

Cirnego

Viene dalla zona circostante Edna Non per niente è stato lo stemma della società calcistica dell’Atletico Catania Catania. Un cane bello e gentile, che custodisce amorevolmente la famiglia fino alla fine. Un animale agile che è molto attivo nei cambi di direzione, soprattutto quando insegue la sua preda. Sirnico è un animale intelligente e bisogna allenarsi in anticipo, è molto attivo e dovrebbe fare esercizio almeno dai 20 ai 30 minuti al giorno. Sono ottimi saltatori, quindi se hai intenzione di farli uscire in un cortile, ti consigliamo di costruire una recinzione molto alta. Il mio cane, che sospetto abbia sangue di Cirnego, non ha problemi a saltare come un gatto su un muro di due metri senza correre.

READ  Belgi in Spagna e Italia: successo misto per Janusz, Karasko e Mertens - uno di loro segna

Circo

Si ritiene che la specie risalga almeno al 1000 a.C. E discendeva dai cani dei faraoni egiziani delle ultime dinastie, e dai cani portati dai Fenici. Sicilia sono stati introdotti. Sono a pelo corto e di colore variabile dal dorato al marrone scuro, a volte con macchie bianche. Sono davvero intelligenti e di solito indipendenti e solitari. Si potrebbe dire che mette in chiaro i suoi gusti e le sue antipatie: non va d’accordo con certe persone o cani e abbaia quando li incontra; In altri è dapprima aggressivo, ma poi socializza; E con altri si sente subito in contatto e va d’accordo all’istante. Esplorerà l’area senza guinzaglio, ma sa sempre dove si trova il suo proprietario e spesso torna per mostrarti che non ti ha dimenticato.

Bolognese, un simpatico cane giocattolo

bolognese

No, stiamo parlando di un cane qui. Il Bolognese è una piccola razza di cane tipo Bichon originaria dell’Italia, risalente all’inizio dell’XI secolo. Sebbene siano anche chiamati Polos, il nome si riferisce a una città del nord Italia Bologna. Fa parte del gruppo dei cani giocattolo (chiamato cagnolino, ma non è più consentito). Cani bolognesi possono essere visti su arazzi realizzati nelle Fiandre nel XVII secolo. Il pittore veneziano Tiziano dipinse il Duca Federico Gonzaga Con un bolognese. La specie appare anche nei dipinti di Goya, Gosse e Watteau. Altri notevoli proprietari della razza includono Caterina la Grande di Russia (1729-1796), Madame de Pompadour (1721-1764) e l’imperatrice Maria Teresa d’Austria.

Bolognese 1

Questa razza era prediletta dalla nobiltà e veniva spesso regalata tra le famiglie nobili del Rinascimento (soprattutto tra la casa reale italiana e quella belga, non chiedetemi perché l’ho letto da qualche parte). Quando i nobili iniziarono a morire, la razza del cane si estinse quasi. Negli anni ’80 un allevatore italiano ha aiutato il bolognese a ritrovare l’attuale popolarità. Un caratteristico cappotto di lana singolo (cioè senza sottopelo) con i capelli corti sul viso, che cadono in lanugine/scaglie aperte sul corpo. Un bolognese perde pochissimo, non viene rasato o tosato, ma ha bisogno di essere spazzolato regolarmente per evitare grovigli. Non è un cane che puoi uscire di casa da solo tutto il giorno, quindi puoi contare sul proprietario che ti accompagni ovunque vada.

READ  L'Italia vuole fare dell'espresso una tradizione mondiale: 'più di una bevanda'

Bracco Italiano, il cane della nobiltà

Bracco

Uno dei miei posacenere siciliani (ma oh così dolce) migliori amici di Maggie è Gia, un vero Bracco Italiano, una delle razze di topi più antiche del mondo. Maggie è molto timida e ha paura di tutto tranne Gia, che gioca con lei, corre di collina in collina e la presenta agli altri cani del parco. Kia è un’autorità e non deve stringere i denti per dimostrarlo, ha senso e tutti sono d’accordo. A Bracco piace andare in montagna per fare la seconda casa del suo padrone, e d’inverno e d’estate percorre sentieri di montagna tutto il giorno.

Bracco 1

Questo è un cane di nobile pedigree, e se c’era nobiltà nel mondo cinofilo, questa razza sicuramente apparteneva. Sebbene appaia già in dipinti del IV e V secolo, nel Medioevo fu particolarmente prediletto dalle famiglie nobili. Dante lo cita nel meraviglioso sonetto su Brachetti e i cacciatori… Ha occhi dolci ed è certamente un cane mansueto. Il Brachi fu allevato dalle famiglie Medici e Gonzaga, che presentarono i cuccioli alla corte francese nel 1527. È particolarmente appassionato di sport alato, sport esclusivo praticato dall’aristocrazia italiana. Ne esistono due varietà, quella Lombardi che è bianca e marrone castagna e leggermente più grande di questa Piemonte È bianco e arancione.

Se volete acquistare uno di questi cani vi consiglio di cercare online un canile nelle vicinanze.

Voto dell’utente: 5 / 5